Ambrosini Juve Milan

#JuveMilan e dintorni

Il pareggio tra Juventus e Milan sarebbe stato il risultato più giusto visto il (non) gioco espresso in campo e, probabilmente, entrambe le squadre puntavano a portare a casa il punticino. Purtroppo nessuno aveva fatto i conti con quelle due pippe vergognose che rispondono ai nomi di  Amelia e Abate. Il primo è senza ombra di dubbio uno dei Ambrosini Juve Milanportieri più scarsi mai passati per Milanello (e pensare che ne abbiamo avuti di VERAMENTE scarsi). Su l”altro – Abate – ormai sono rassegnato: probabilmente è affetto da una rara forma di Alzheimer giovanile e si dimentica che in campo ci sono pure gli avversari.

La morale della favola è comunque soltanto una: i sogni di gloria per un secondo posto che sembrava a portata di mano sono stati sostituiti dal terrore che la Fiorentina, ormai a -1, possa strapparci il terzo posto, condannandoci al purgatorio della Europa League.

Non voglio perdere tempo analizzando il calendario nel tentativo di capire chi abbia le partite più facili. L’interpretazione del futuro la lascio ad astrologi e cartomanti. Io preferisco riflettere sui dati certi e concreti e questi sono impietosi: nelle ultime 3 partite il Milan non ha mai vinto, ha raccolto la miseria di 2 punti segnando appena 3 gol (2 Flamini e 1 Montolivo). Come se ciò non bastasse il gioco della squadra è farraginoso e molti giocatori chiave appaiono stanchi (se non esausti). In sintesi: abbiamo poco da stare allegri.

Galliani lo Statista
Sua Fiscalità Adriano Galliani

Nel frattempo, proprio mentre scrivo, il Gran Visir Del Mercato nonchè Sua Fiscalità Adriano Galliani intrattiene il CdA del Milan per l’approvazione del Bilancio 2012 e ovviamente ci delizia con alcune sue perle. Prima di tutto ci rassicura per il futuro: saranno confermati per la prossima stagione sia Amelia (orrore) che Abbiati perchè (cito testualmente Sua Fiscalità): “non ha troppi acciacchi“. Credo non sia necessario aggiungere altro. Poi Galliani ci ricorda che l’IRAP è una ingiustizia e che chi ha governato negli ultimi 20 anni avrebbe dovuto eliminare questa tassa iniqua; peccato che lui non conosca nessuno che abbia avuto un tale potere…

Il Gallo è veramente in forma smagliante, infatti prosegue di gran lena e sottolinea che “Mexes e Zapata sono una buonissima coppia di centrali” resta solo da capire se il “buonissima” sia per noi o per gli avversari. Non pago sottolinea che in rosa ci sono solo 2 prestiti (Bojan e Zapata) come se questo fosse qualcosa di cui vantarsi. E infine non poteva mancare il solito pippone sui fatturati: “La classifica sportiva è simile a quella dei fatturati così come dimostrano 3 delle 4 semifinaliste di Champions“. È un vero peccato che nessuno gli chieda perchè questa regola non sia però rispettata in Italia, dove il Milan ha il primo fatturato eppure è terzo in classifica a 18 punti dalla prima…

Ah, si è fatta viva pure Barbarella Berluschina: è arrivata  a messa finita… giusto in tempo per prendere la benedizione dal Gran Visir.

Siamo proprio in buone mani!!!!!!

 

Annunci

6 pensieri su “#JuveMilan e dintorni

  1. temo che non arriveremo terzi, a meno che Balotelli ritorni quello delle prime giornate. Su galliano non voglio neanche commentare…
    consoliamoci però: negli ultimi 5 anni siamo quelli che hanno fatto più punti.

  2. Del tuo articolo mi ha colpito in particolare il riferimento ai 2 prestiti di Bojan e Zapata.
    La formula del prestito nacque per risolvere una situazione molto precisa: spesso le piccole squadre non avevano i soldi per completare la rosa, e quindi chiedevano alle società più ricche di elemosinargli qualche giovane o qualche riserva.
    Già questa situazione mi andava bene fino a un certo punto, perché anche la società più povera dovrebbe avere la dignità di poter camminare con le proprie gambe, senza campare delle elemosine altrui come gli accattoni e i parassiti.
    Ciò che davvero mi scandalizza, però, é vedere che il prestito lo utilizzi una società straricca come il Milan, che potrebbe pagare sull’ unghia i cartellini di mezza serie A. Ma Galliani, che lavora per un proprietario miliardario, con che faccia é andato a chiedere Bojan e Zapata in prestito, come se fosse il direttore sportivo di una neopromossa? E il bello é che Barcellona e Villarreal, invece di ridergli in faccia, l’ hanno anche accontentato! Al posto loro, gli avrei detto “Ciccio, i regali si fanno ai poveri, chi ha il grano lo spenda!”

    1. EHEHEHEHEHEH, wwayne, hai tristemente ragione: abbiamo blasone e disponibilità economica da grandi squadre, ma sul mercato ci comportiamo come una provinciale.
      La realtà è che il Milan è con le pezze al culo da anni… La famiglia Berlusconi non ha più interesse per il Milan e Silvietto si ricorda della squadra solo quanto ci sono le elezioni (guarda caso è dal 25 feb che non si fa vedere a Milanello…). Gli investimenti non ci sono più da anni, purtroppo.

      Inoltre, Sua Fiscalità Galliani ha per anni dilapidato il fatturato per pagare ingaggi spropositati a vecchi rottami (sui quali temo che facesse creste vergognose) e quindi i soldi per comprare i cartellini non ci stanno… Andiamo avanti a forza di prestiti e comproprietà. Basti pensare che Boateng ce lo comprò Preziosi prima di girarcelo in prestito…

  3. Non mi capita mai di fare commenti sui blog che leggo, ma in questo caso faccio un’eccezione, perch il blog merita davvero e voglio scriverlo a chiare lettere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...