Galliani Festeggia

#VeronaMilan: ma che ce frega…

Abbiamo perso con una neopromossa.

Giochiamo sempre di merda.

Abbiamo una rosa di scarponi senza eguali.

Subiamo sempre gol imbarazzanti.

Ormai siamo una sorta di ONLUS che accoglie tutti i calciatori più idioti e disadattati del pianeta.

Il mercato estivo è stato pietoso.

Siamo rassegnati ad un’altra stagione da comprimari, con il massimo obiettivo di un misero piazzamento per la Champions League.

Però…..

SIAMO PRIMI NELLA CLASSIFICA DEI SOCIAL NETWORK!!!!

Infatti, come prontamente riporta milannews riprendendo la notizia di iusport.it , il Milan ha un numero di iscritti ai social network più che doppio rispetto alla Juve (seconda). Poco importa, quindi, se i bianconeri ci fanno il culo da 2 anni e se hanno una squadra che gioca a calcio e vince: noi abbiamo più mi piace su Facebook!!! OLLLLEEEEE’.

Le possibilità di vincere il triplete sono in aumento:

  • primi nella classifica del bilancio
  • primi nella classifica dei social network
  • primi nella classifica dei più coglioni
Galliani Festeggia
Galliani Festeggia il triplete
Annunci

4 pensieri su “#VeronaMilan: ma che ce frega…

  1. So che sembra paradossale dirlo, ma credo che la sconfitta di ieri possa fare più bene che male. Cerco di spiegarmi meglio.
    In caso di risultato anche solo parzialmente positivo a Verona, Galliani sarebbe rimasto con le mani in mano fino alla fine del mercato. Adesso che avete perso con una neopromossa, sono partiti i mugugni dei tifosi, i processi sui programmi sportivi, le battute sui social network… Galliani, da sempre abituato ad utilizzare i media a suo vantaggio, adesso se li ritrova contro: conoscendolo, questa situazione lo irriterà moltissimo, e quindi farà di tutto per spegnere l’ incendio sul nascere con almeno un reale colpo di mercato.
    E’ con gli acquisti che deve riscattarsi, perché non ci sono più gli alibi dell’ anno scorso: Galliani non si può più appellare alle cessioni di Thiago Silva e Ibrahimovic, alla bassa età media della squadra e altre amenità del genere.
    Ecco, credo che sia questa la cosa peggiore dello zio Fester: di fronte ad una debacle non fa mea culpa, non cerca di analizzare le reali cause della sconfitta e di risolvere i problemi, pensa soltanto a come pararsi il culo tirando fuori questa o quella giustificazione.
    E’ come quell’ alunno somaro che, quando prende 4, invece di dire “Studierò di più” dice “La prof ce l’ ha con me”, “Le domande erano troppo difficili”, “Il giorno prima avevo calcetto” eccetera.
    In questo caso potrebbe dire: “Dovete tenere di conto che il Verona poteva schierare un giocatore di indubbio talento come Luca Toni, campione del mondo nel 2006. La nostra difesa, orfana di pedine fondamentali come BONERA, non poteva in alcun modo opporre resistenza ad un top player di questo calibro…”

    1. questo tuo passaggio mi ha fatto sbellicare:
      “In questo caso potrebbe dire: “Dovete tenere di conto che il Verona poteva schierare un giocatore di indubbio talento come Luca Toni, campione del mondo nel 2006. La nostra difesa, orfana di pedine fondamentali come BONERA, non poteva in alcun modo opporre resistenza ad un top player di questo calibro…”

      ma poi anche piangere, perchè ci sono tifosi che credono a queste stronzate…
      Ormai siamo schiavi, caro wwayne, di una proprietà chiaramente disinteressata e di una società che pensa solo a pararsi il culo ed arraffare quel poco che c’è rimasto.
      Forse hai ragione, la sconfitta di ieri farà accelerare la trattativa per Honda o per il vostro Ljaic (giocatore che non apprezzo, francamente) ma non sono questi i giocatori che ci servono. Al Milan servono difensori solidi e concentrati sempre, servono centrocampisti coi piedi perchè quando non gira Montolivo il pallone gira lento e prevedibile.

      1. Ieri sera ho visto un programma sportivo i cui opinionisti traevano le tue stesse conclusioni. Dicevano che Galliani insegue Honda e Ljajic perché l’ acquisto di un attaccante fa più colpo, ma un dirigente non deve fare la raccolta delle figurine: deve piuttosto intuire quali sono le vere lacune della squadra e agire di conseguenza. Nel vostro caso specifico, vi serve appunto una riserva di Montolivo e almeno un difensore. Di difensori ce ne vorrebbero 4, uno per ruolo, ma in pochi giorni più di uno non riesci a comprarlo.
        Per quanto riguarda Ljajic, non é apprezzato nemmeno qui a Firenze. E non soltanto per le note vicende contrattuali: al di là di questo, noi fiorentini ci ricordiamo benissimo che questo giocatore ha fatto un girone di ritorno strepitoso, ma prima di quello ci sono stati 2 anni di nulla assoluto. Abbiamo il sentore che si tratti di un fuoco di paglia, insomma, di un illusorio momento di forma che potrebbe finire presto o essere già finito. Accadde lo stesso con Mutu, Vargas, Gilardino, Frey… per ragioni che sinceramente non so spiegarmi, da noi nessuno gioca mai bene per più di una – due stagioni. Anche per questo non vediamo l’ ora che se ne vada da Firenze, possibilmente con un calcio nel sedere a lui e al suo infido procuratore. A presto! : )

      2. che non sia un fenomeno lo sa pure Galliani
        ma il suo essere a parametro 0 è un’occasione troppo ghiotta…
        nuovo acquisto spacciabile per fenomeno (anche se non lo è) senza spendere un euro….
        che schifo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...