Top 20 Attori

A grande richiesta ritornano le famigerate classifiche TOP 20!!!!

L’anno passato vi ho proposto 3 classifiche:

Ora si riparte con una nuova trilogia e il primo pezzo è dedicato ai miei attori preferiti.

E’ stato difficile scremare la lista di nomi e purtroppo sono tanti quelli che mio malgrado ho dovuto tenere fuori: Gerard Butler tra i novelli e Dustin Hoffman tra gli storici, solo per citare i primi che mi vengono in mente. Ma alla fine ci sono riuscito e ho circoscritto la lista ai miei 20 attori preferiti.

Ne è venuta fuori una classifica interessante, che mescola mostri sacri di Hollywood a nuovi talenti emergenti. Non sono un critico cinematografico quindi il mio giudizio si basa in prima battuta sull’appeal che l’attore ha su di me, e poi sul gradimento delle loro interpretazioni. La lista è quindi corredata da tanti consigli sui film nei quali si sono distinti, soprattutto quelli poco famosi.

E voi, quali sono i vostri attori preferiti? E in quali film?

 

 

Joseph Gordon-Levitt20. Joseph Gordon-LevittScheda
Dietro il faccino pulito da bravo ragazzo, Joseph Gordon-Levitt nasconde un grande talento. Tra gli attori dell’ultima generazione lo considero sicuramente uno dei più bravi più promettenti.
Le sue apparizioni nelle ultime opere di Nolan (The Dark Knight Rises e Inception) gli hanno dato fama planetaria, ma è con 50/50 che si è veramente superato. Questo attore va tenuto d’occhio, datemi retta.
Tim Robbins19. Tim RobbinsScheda
E’ il protagonista di Le ali della libertà e questo da solo gli varrebbe un posto nella top 20. Ma di sue grandi interpretazioni ce ne sono tante, sopratutto come attore non protagonista, ruolo in cui paradossalmente dà il meglio di sè. Non è quindi casuale che le sue due migliori interpretazioni siano quelle di Mystic River dove interpreta la sfortunata (e innocente) vittima della furia vendicativa di Sean Penn, e soprattutto quella di La guerra dei mondi, dove i suoi 5 minuti di scena sono la parte migliore di tutto il film.
Michael Fassbender18. Michael FassbenderScheda
Tra la nuova generazione di attori il mio preferito è però il britannico Michael Fassbender. Ha debuttato sul grande schermo con un blockbuster dove si è ben distinto (300), ma è stato grazie a Quentin Tarantino e al suo straordinario Bastardi senza gloria che si è imposto alla mia attenzione. Scorrendo la sua filmografia faccio fatica a trovare un film dove non mi abbia stupito: Centurion e X Men First Class, ma soprattutto Prometheus dove da solo tieni in piedi un film altrimenti insipido.
Hugh Jackman17. Hugh JackmanScheda
I ruoli che gli hanno dato fama internazionale sono sicuramente quelli dell’ammazza vampiri Van Helsing e, sopratutto, di Wolverine nella saga degli X Men. Tuttavia, non ho inserito il bravo Hugh nella mia top 20 solo per queste interpretazioni. Infatti ho avuto modo di apprezzarlo anche in altre bellissime pellicole, dove si destreggia benissimo: in Real Steel è un arcigno e al contempo dolcissimo allenatore di robot, in Scoop di Woody Allen è un invece un riccone piacione e maligno. Ma il meglio di sè l’ha dato in The Prestige di Christopher Nolan, dove interpreta un mago ossessionato ed ossessionante. Mi dicono sia stato ancor più bravo nel recente “I Miserabili” ma purtroppo non l’ho ancora visto.
James Gandolfini16. James GandolfiniScheda
Di James Gandolfini ho già parlato diffusamente commemorando la sua prematura scomparsa (qui il post). E’ stato un bravissimo attore, così bravo da creare un personaggio diventato subito icona della TV.
Riposta in pace, Tony Soprano!!!!
Benedict Cumberbatch15. Benedict CumberbatchScheda
Ha solo 33 anni e pochi film all’attivo, ma basta vederlo in azione pochi minuti per riconoscere un talento cristallino, di quelli che nascono ogni 20 anni. Ho iniziato ad apprezzarlo vedendolo all’opera in Espiazione, ma è stata la sua interpretazione in Sherlock a farmi diventare un suo fan: sono uno sherlockiano fanatico dai tempi delle elementari e vi assicuro che la sua interpretazione dell’investigatore londinese è la migliore in assoluto!!!!!!
Gerard Butler14. Bruce WillisScheda
A mio avviso è l’icona degli action-movie degli anni 80/90. Non era fisicato come Stallone o Schwarzy, ma il suo sguardo a metà tra il duro e il canzonatorio l’ha reso immortale. Dalla saga di Die Hard fino al Sesto senso, passando per Pulp Fiction e Armageddon mi ha sempre stupito in positivo. Eppure il suo meglio l’ha dato in una pellicola meno famosa ma bellissima: L’esercito delle 12 scimmie.
Robert Downey Jr.13. Sylvester StalloneScheda
Non viene considerato un grandissimo attore, eppure ha dato volto e voce a due personaggi che sono diventati un simbolo del nostro tempo, Rambo e Rocky. D’altronde vi sarà capitato chissà quante volte di dire “non fare il Rambo” oppure “che ti pare di essere Rocky?“.E quando un personaggio trascende il suo film e diventa l’icona di ciò che rappresenta, si verifica qualcosa di talmente straordinario da non poter riconoscere a Stallone i suoi enormi meriti.
Christian Bale12. Christian BaleScheda
Per guardagnarsi un posto in questa classifica gli sarebbe bastata l’interpretazione di Batman che ci ha regalato nella trilogia sul Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan. Ma nella carriera di Bale ci sono tante altre parti straordinarie: il mago di The prestige (sempre di Nolan), il pazzo esurito de L’uomo senza sonno e sopratutto il pugile vecchio e schizzato di The Fighter, che gli ha fruttato pure un meritatissimo Oscar.
Morgan Freeman11. Morgan FreemanScheda
Credo sia il miglior attore non protagonista della storia del cinema. Ha fatto decine di film come star, ma il meglio di sè Morgan Freeman lo dà sempre come spalla: da Le ali della libertà a Million Dollr Baby, da Seven a Levity, da Slevin a Il Cavaliere Oscuro. Un autentico gigante!!!
Leonardo Di Caprio10. Leonardo Di CaprioScheda
Non ha faticato molto a togliersi di dosso la fastidiosa etichetta di belloccio e idolo delle teen-ager che gli era stata appiccicata addosso dopo il successo planetario di Titanic. Il suo talento ne ha avuto subito la meglio ed il bravo Leonardo ha inanellato una serie di film nella quale si fatica a scegliere la sua interpretazione migliore: Gangs of New York, The Aviator, Blood Diamond, The Departed, Inception, Django Unchained. Ma il meglio di sè, secondo me, Di Caprio l’ha dato nella brillantissima pellicola Prova a prendermi, dove interpreta un truffatore incallito.
Russell Crowe9. Russell CroweScheda
Ho scoperto Russel Crowe con il Gladiatore, che gli fruttò anche il suo primo oscar. Sicuramente il personaggio di Massimo Decimo Meridio è quello che meglio gli è riuscito, ma di belle interpretazioni ce ne sono state tante altre: il ricercatore pentito di Insider, il poliziotto arcigno di L.A. Confidential, il capitano di Master and Commander. Ma, su tutte, emerge la toccante interpretazione del matematico geniale e schizofrenico John Nash in A Beautiful Mind, che ingiustamente non gli fruttò il secondo meritatissimo oscar.
Tom Cruise8. Tom CruiseScheda
Fino a tutti gli anni 90 il mio giudizio su Tom Cruise era veramente molto scarso. Lo consideravo l’equivalente maschile di una delle tante attricette tette-e-culo: uno specchietto per le allodole privo di capacità. D’altronde era pure riuscito a rendere brutto un film di Kubrick… (Eyes Wide Shut). Ma una tripletta di film favolosi con lui come protagonista mi ha fatto ricredere: Minority Report, Collateral e soprattutto L’ultimo samurai. Le interpretazioni offerte da Tom in queste pellicole sono state veramente deliziose e da lì in avanti non ha sbagliato quasi più un film: La Guerra dei Mondi, Tropic Thunder, Operazione Valchiria sono i migliori, conditi poi dai soliti film d’azione in cui il buon Tom salva il mondo come suo solito…
Clint Eastwood7. Clint EastwoodScheda
Ha faticato a togliersi di dosso l’etichetta di pistolero col sigaro che gli aveva affibbiato Sergio Leone. Ha faticato ancora di più per staccarsi di dosso l’etichetta successiva, quella di ispettore sempre incazzato e violento. E’ dovuto diventare vecchio per dimostrare che è uno dei più grandi attori della storia del cinema: dapprima con Gli Spietati e poi con Million Dollr Baby, due interpretazioni che gli hanno valso la nomination all’Oscar. Ma è con Gran Torino che si è superato: peccato che questa straordinaria performance sia stata inspiegabilmente ignorata da critica e pubblico.
Denzel Washington6. Denzel WashingtonScheda
Denzel Washington è un attore fuori dall’ordinario: ha una presenza, un’espressività, un carisma che solo pochi altri hanno nella stessa misura. Di film memorabili ne ha fatti veramente tanti, da Philandelphia in giù, e ha vinto pure un meritatissimo Oscar per Training Day. Ma il Denzel che preferisco io in assoluto è quello di altri due film: il padre disperato di John Q e il cattivo boss della mala in American Gangster. Inspiegabile che non gli abbiano dato un altro oscar per queste due sublimi interpretazioni.
Daniel Day-Lewis5. Daniel Day-LewisScheda
Probabilmente è il talento attoriale più puro che esista. Non è quindi un caso che sia l’unico attore ad aver vinto 3 volte l’oscar come protagonista: Il mio piede sinistro, Il Petroliere, Lincoln. A mio avviso però, le sue migliori interpretazioni sono quelle in cui fu nominato ma poi non vinse l’ambita statuetta: il perseguitato Gerry Conlon in Nel nome del padre e soprattutto il tenace e violento Macellaio Bil Cutting di Gangs of New York.
Al Pacino4. Al PacinoScheda
Questo signore è semplicemente un monumento del cinema. Si possono contare decine di sublimi interpretazioni regalate da Al Pacino. Sicuramente il suo personaggio più noto e riuscito è Mike Corleone ne Il Padrino, tuttavia ce ne sono altre, meno famose, che io ricordo con grandissimo piacere: il poliziotto ostinato di Heat – La sfida (primo film dopo il Padrino in cui tornò a recitare con De Niro), il cuoco ex galeotto di Paura d’amare, il poliziotto tormentato di Insomnia, e soprattutto il Diavolo in L’avvocato del diavolo che considero il suo più straordinario capolavoro recitativo.
Robert De Niro3. Robert De NiroScheda
Con Robert De Niro entriamo nel gotha assoluto. Tra l’oscar per Il Padrino 2 alla nomination di qeust’anno per Il lato positivo passano quasi 40 anni, nei quali l’attore di origini italiane ha partecipato a così tanti capolavori cimetografici e ha regalato così tante interpretazioni memorabili, che mi verrebbero i crampi alle dita se li scrivessi tutti. Mi limito quindi a citare un suo gioiello stranamente meno famoso di tanti altri, The Fan – Il Mito, dove si supera interpretando un fanatico tifoso di baseball che arriva ad uccidere per aiutare il suo idolo sportivo.
Sean Connery2. Sir Sean ConneryScheda
Ho una passione sfrenata per Sean fin da quando ero piccolo: all’epoca davano spesso i film sull’agente 007 ed i suoi li amavo infinitamente. La sua eleganza, il suo portamento e la sua flemma tutta inglese mi affascinavano da morire. Forse questa etichetta ne ha condizionato la carriera, perchè è sempre stato ricordato per quei film e non per tante altre belle interpretazioni: frate Guglielmo ne Il nome della rosa, il poliziotto riluttante ne Gli Intoccabili, il comandante di sottomarino in Caccia a Ottobre Rosso. Eppure il film in cui lo ricordo con maggior piacere è l’action-movie The Rock: la scena in cui compare con i capelli lunghi fino alle spalle è da brividi!!!!
Tom Hanks1. Tom HanksScheda
Il primo posto non poteva non essere suo: se scorro la sua filmografia non riesco a trovare un solo film dove non sia stato superlativo. Ha vinto due Oscar e ne avrebbe meritati altrettanti. Occhi chiari e sinceri, espressione educata, faccia da bravo ragazzo ma soprattutto aspetto da uomo comune: lo vedi recitare e pensi “cavolo, posso farlo pure io così bene, che ci vuole!!!!“. Non mi voglio dilungare oltre, quindi tra tutte le sue meravigliose interpretazioni ve ne cito soltanto una: il gangster di Era mio padre, dove è veramente superlativo!!
Annunci

40 pensieri su “Top 20 Attori

    1. Tim Roth mi é calato un sacco con Lie to me.
      Edward Norton mi pace molto (fight club e American history x sono due gioielli) ma negli ultimi anni é molto calato secondo me. Cmq sta di sicuro nella top 30!

      1. Jack Nicholson non mi è mai andato giù… Con quella faccia può fare solo il pazzo scatenato e difatti l’unico film dove l’ho apprezzato è Shining…

      1. Effettivamente Nicholson è un grandissimo ma ti confesso che mi ha sempre un po’ inquietato… sarà che ho visto troppe volte Shining…

        Ciao Alessandro e grazie per il commento!!

  1. Be’ ma …lap??!?? E Kurt Russel non ce lo metti????? Comunque ottima, naturalmente avrei fatto qualche sostituzione, ci avrei infilato oltre a kurt, il buon downey jr, sam rockwell ( in moon e’ eccezionale) anche cillian murphy di 28 giorni dopo non e’ male. In ogni modo mi ci hai messo tom, mi ci hai messo morgan, e mi ci hai messo sly, quindi non posso che condividere!!!! P.s. Su tom hanks, io non lo sopportavo…poi un giorno ho visto salvate il soldato ryan e da li e’ anche uno dei miei preferiti. Bellissimo lavoro!! Compliments 😉

    1. Kurt Russel… mai digerito. M’è piaciuto solo in Stargate 🙂
      Robert Downey Jr. bravissimo. Sono stato lì lì per inserirlo fino all’ultimo. 😉
      Sam Rockwell… si eccezionale in Moon, ma anche in Confessioni di una mente pericolosa (piccolo capolavoro imho). Però ha fatto poco altro per meritare qui una menzione.
      Cillian Murphy: mai piaciuto, mai sopportato. Anche nel recente Red Light è stato pietoso (sia lui che il film)
      Tom Hanks… nel Soldato Ryan secondo me non è neanche al meglio. Molto più bravo nel citato Era mio padre o anche in Prova a prendermi.
      Grazie per i complimenti.

      1. Se parliamo di grandi attori negli anni passati.ci metterei.paul newman.marlon brando.steve mcquenn.ed anthony quinn.

      2. Ciao Angelo,
        benvenuto nel blog e grazie per il tuo commento!

        Effettivamente i nomi che tu citi sono di attori formidabili che hanno scritto la storia del cinema, tuttavia (mea culpa) io li conosco poco avendo visto pochissimi dei loro film. Di qui l’esclusione dalla mia classifica!

  2. Di solito, quando un cinefilo stila una classifica come questa, ci sono alcuni attori che ottengono un piazzamento semplicemente perché hanno troppo talento per restare fuori, e degli altri che, pur essendo meno dotati, riescono comunque ad entrare in classifica perché sono apparsi in dei film a cui il cinefilo é affezionato.
    Io stesso, stilando la mia personale lista, mi sono accorto di essere influenzabile da questi meccanismi, perché amo così tanto i film d’ azione che non sono riuscito a lasciar fuori nessuno del magico trio Arnold – Sly – Bruce Willis. Proprio qualche giorno fa ho visto un film di Arnold, Commando, ed é stata una delizia dall’ inizio alla fine.
    Ma torniamo alla mia classifica degli attori. Ovviamente trovano un posto anche gli intoccabili Pacino, De Niro, Day Lewis, Hoffman e Hanks.
    Aggiungo altri 2 intoccabili (e probabilmente ne ho lasciati per strada altri), Anthony Hopkins e Jack Nicholson. Il primo lo apprezzo per lo stesso motivo per cui tu apprezzi Sean Connery, ovvero il fatto che unisca al talento un’ eleganza british assolutamente fuori dal comune. Il secondo invece mi ha sempre dato l’ impressione di essere una pessima persona, ma questo non mi impedisce di riconoscere il suo talento.
    Il discorso fatto per Jack Nicholson vale anche per Russell Crowe, che oltre al talento possiede una dote molto più rara, il carisma.
    Ottiene un posto in classifica anche John Goodman. Prima di tutto perché é buono come il pane; in secondo luogo perché é stato autore di tante belle prestazioni, anche in film poco ambiziosi (ma molto riusciti) come I Flinstones e Le ragazze del Coyote Ugly.
    Nomino anche 2 decaduti, Jim Carrey e Robin Williams. La loro carriera é molto simile: negli anni 90 erano gli attori comici più popolari in circolazione, poi hanno cercato di “elevarsi” e di “darsi un tono”, recitando in ruoli diversi e di livello più alto: non l’ avessero mai fatto! Il loro pubblico si é sentito tradito, e ha smesso di seguirli. Generalmente non amo il comico demenziale, ma Carrey era un talento comico così puro che riusciva a far ridere anche nel contesto più idiota.
    Veniamo adesso agli attori che metto in classifica perché sono apparsi in dei film a cui sono affezionato. Il primo é senza dubbio Don Cheadle, bravissimo in “Crash – Contatto fisico” e in “Hotel Ruanda.” E sembra essere una brava persona, il che non guasta.
    Poi vengono Matt Damon e Ben Affleck, che meriterebbero una menzione solo per averci dato Will Hunting – Genio ribelle.
    Joaquin Phoenix meriterebbe di essere buttato fuori a calci in culo da questa classifica per il pessimo The Master… ma anche lui é stato autore di una prestazione che da sola basta per riabilitare qualsiasi passo falso, quella in Two Lovers.
    Completiamo la classifica con 2 caratteristi, Martin Sheen e Bob Hoskins.
    Non ce l’ ha fatta per un soffio Philip Seymour Hoffman: anche lui paga il fatto di aver recitato in The Master, solo che, a differenza di Joaquin Phoenix, non aveva un film come Two Lovers che lo potesse riabilitare. La sua prestazione migliore (almeno tra quelle che ho visto) é stata nel bellissimo Il dubbio; molto bravo anche in Hollywood, Vermont (ottimo esempio di cinema nel cinema), Quasi famosi e soprattutto I love Radio Rock.

    1. Faccio qualche considerazione sui nomi da te suggeriti:
      HOFFMANN: non l’ho mai considerato tantissimo, probabilmente perchè nessuno dei suoi film più famosi mi hai mai entusiasmato
      HOPKINS: stesso discorso fatto per HOFFMANN, cui però si abbina anche una certa – inspiegabile – idiosincrasia nei suoi confronti
      NICHOLSON: vale quanto scritto nella risposta a martisorrentino
      PHILIPS SEYMOUR HOFFMANN: mi piace molto (in I love radio rock è sconvolgente, ma anche in Onora il padre e la madre). Non è nella mia top 20, ma di sicuro lì vicino
      PHOENIX: bravo, bei film, ma non mi ha mai entusiasmato (a parte forse ne Il gladiatore)

      Al di là dei giudizi sui singoli, credo comunque che tu abbia assolutamente ragione quando affermi che il gradimento per questo o quell’attore dipende in larga misura dal gradimento avuto dai film in cui li abbiamo visti. D’altronde solo così si giustifica la presenza nella mia classifica di attori altrimenti molto poco talentuosi: Hugh Jackman, Bruce Willis e Stallone.

      1. Dopo aver scritto il mio commento ho maturato 2 considerazioni:
        – Su 20 nomi che ho fatto, l’ unico under 40 é Joaquin Phoenix. E per un soffio, perché é del ’74. Anche la tua classifica é composta per l’ 80 % da ultraquarantenni. Dobbiamo preoccuparci per il futuro di Hollywood?
        – Philip Seymour Hoffman non era l’ unico a meritare una menzione d’ onore. Mi sono venuti in mente almeno altri 3 nomi: Christoph Waltz, Harvey Keitel e Ian McKellen.
        Per quanto riguarda Anthony Hopkins, lo devi vedere in “Bobby” e “Quella sera dorata.”
        Il primo te lo consiglio non per la sua presenza (il suo é praticamente un cameo), ma perché é uno dei film più belli che abbia mai visto. Quando te lo consigliai per la prima volta tu mi dicesti che scansavi i biopic, ma questo non é un film sulla vita di Bobby Kennedy: é un film corale che cerca di far capire quanto questo grande uomo fosse profondamente amato dalla gente comune. Per dirti di quanto questo film é lontano da un biopic, pensa che non c’é nemmeno un attore che interpreta Bobby Kennedy: lui appare soltanto in dei video di archivio.
        Il secondo te lo consiglio perché é esteticamente stupendo. E’ interamente ambientato in una sontuosa villa uruguayana, con dei giardini che da soli valgono il prezzo del biglietto. A presto! : )

      2. L’anagrafica dei miei nomi mi era sfuggita. Caspita… O sono io che divento gerontofilo oppure c’è un problema di qualità tra le nuove generazioni…

  3. Wow… Ti ammiro solamente perché sei riuscito a fare una classifica con tanto di postazioni… Io non ci riuscirei mai. Per me un attore mi piace o non mi piace, non riesco a quantificare… Idem per qualsiasi altra cosa.
    Della tua lista condivido appieno Joseph Gordon-Levitt, uno dei pochi talenti della nuova generazione, Hugh Jackman, anche se ormai lo scambio troppo con Wolverine, Morgan Freeman, che è un grande, Denzel Washington, che se la cava ultra bene in qualsiasi ruolo, buono o cattivo che sia, Al Pacino, Connery e DeNiro, che non possono mancare in una lista del genere, e poi che dire di Tom Hanks??? Adorabile.
    Aggiungerei anch’io Anthony Hopkins e poi una serie infinita di altri nomi… 😉
    Perché hai lasciato fuori Gerard Butler??? 😉
    Per quanto riguarda l’età anagrafica penso che per la nuova generazione valga il discorso di DiCaprio, tentano la fortuna con ruoli da bellocci in film per teenager scritti e diretti alla buona e poi devono faticare a costruirsi un’immagine più talentuosa. Come Channing Tatum secondo me. Gordon-Levitt ha avuto l’intelligenza di fare solamente film indie e di scegliere bene i ruoli in quelli hollywoodiani.
    Detto ciò: a quando la classifica delle attrici? Curiosa si vedere il giudizio maschile… 😉
    Mchan
    Ps: ma davvero Bale ti è piaciuto nella trilogia di Batman di Nolan??? Argh… 😉

    1. Andiamo per gradi:
      Bale: mi piace molto come Batman ma soprattutto negli altri ruoli. Hai mai visto l’uomo senza sonno?
      Tatum: concordo con te, tra gli emergenti é il più interessante. Gli manca poco per entrare nella mia top20
      Butler: mi piace ma non come gli altri… Tutto qui
      Anagrafica attori: la tua riflessione mi sembra molto pertinente. Quasi tutti agli inizi sfruttano l’aspetto fisico ma alla lunga se hanno talento viene fuori. Purtroppo però per ogni DiCaprio ci sono almeno 10 Hugh Grant…
      Attrici: dovrai pazientare qualche settimana per la mia top 20. Ti anticipo però che, a differenza di questa, non avrà alcuna velleità artistica ma si baserà solo sul mio gradimento estetico (sono troppo sensibile al fascino femminile….)
      Ciao e grazie per il contributo!

      1. Anche io, quando ho provato a buttar giù una lista di 20 attrici a me gradite, mi sono reso conto che 5 dei 19 nomi da me “partoriti” erano entrati in classifica unicamente per meriti estetici. I 5 nomi in questione sono:

        Jessica Alba
        Kelly Brook
        Heather Graham
        Scarlett Johansson
        Eva Mendes

        Tuttavia, é abbastanza raro che io provi attrazione per una vip. Il motivo é molto semplice: a me piacciono le donne acqua e sapone, con il fisico in carne e dalla bellezza poco appariscente. Il modello ragazza della porta accanto, per intenderci. Le vip invece sono quasi tutte truccatissime, magre come chiodi e dalla bellezza stratosferica.
        Delle 5 attrici nominate, Heather Graham é la più bella e allo stesso tempo la più sottovalutata. Era bellissima 20 anni fa, lo é anche adesso che ha passato i 40, ha pure un discreto talento, eppure non é mai riuscita a sfondare veramente. Misteri di Hollywood…

      2. Anche io apprezzo molto la bellezza acqua e sapone e la mia classifica tre lo confermerà. Delle tue prescelte ho inserito sia Heather Graham che Jessica Alba!!

    2. x wwayne:
      in difesa delle povere, mica tanto, attrici penso che siano così perfette, acconciate e truccate solamente quando vanno a degli eventi. Nella vita di tutti i giorni penso che non si mettano il rossetto rosso per andare a buttare la spazzatura, almeno non tutte…
      La magrezza purtroppo è un presupposto per poter lavorare, ricordo che non appena Jennifer Love Hewitt mise su un paio di chili sui fianchi venne subito tacciata di grassezza… Per non parlare della “nostra” Vanessa Incontrada che subito dopo aver partorito avrebbe dovuto perdere tutti i chili presi in gravidanza in un batter di ciglio, quando invece stava benissimo.
      Una delle attrici che mi piace moltissimo, e che penso sia carinissima anche acqua&sapone, è Rachel McAdams.
      Mchan

      1. Hai ragione, infatti l’ ultimo posto libero se lo giocano lei e Amber Heard. Quest’ ultima mi dà l’ idea di essere discretamente antipatica, quindi é nettamente sfavorita. Grazie per la risposta! : )

      2. Amber Heard effettivamente sembra antipatica… Però la trovò divinamente bella: il giusto mix tra fascino conturbante e bellezza semplice. La metterò tra le prime posizioni!

    3. Ammetto la mia ignoranza: non sapevo chi fosse questa Amber Heard. Per cui l’ho cercata su Wikipedia e comunque continuo a non conoscerla dato che i film che ha fatto non mi dicono nulla. Però ho visto la foto ed è carina. Ed ho anche letto del suo impegno nei diritti civili per cui tanto di cappello, ma continuo a preferire Rachel McAdams. 😉
      Mchan

  4. Ciao, vedo che apprezzi il cinema, oggi, sul mio blog, ha postato un articolo MImmo Calopresti, per me un onore, un piccolo racconto di sua firma, a mio parere molto bello. Scusa il disturbo, e, comunque, ti seguo…

      1. In genere non lo pubblicizzo, figurati, lo trovo davvero di cattivo gusto, ma l’ospite è di quelli che non ricapitano, ecco. Scusa ancora. Complimenti a te!

  5. Bella classifica…da superfan di al pacino l’avrei messo più in alto…avrei citato anche le interpretazioni di scent of woman (vinse l’oscar) a mio avviso la migliore e il grande Tony Montana in scarface.nella classifica non vedo kevin spacey…grande attore…nella parte del cattivo forse il migliore vedi i soliti sospetti,seven e anche David gale mi è piaciuto moltissimo …beh nicholson è un mostro sacro di Hollywood…per me da podio sicuro!!! 3 Oscar e 7 golden glob non si vincono per caso!!capisco che è personale quindi vabbè…😁

    1. Ciao Tiacom, benvenuto nel blog e grazie per il tuo interessante commento 🙂
      Al Pacino in termini assoluti è senza ombra di dubbio “il più bravo”. Poi, come sempre, subentra il fattore personale e così finisco per preferirgli qualche altro attore che, pur essendo meno bravo di lui, esercita più fascino sulle mie emozioni.

      Ora che mi ci fai pensare tu, effettivamente è abbastanza strano che non abbia inserito Spacey in questa classifica perchè è un attore che apprezzo moltissimo. Boh, forse si tratta di una dimenticanza chè gli attori bravi son tanti e scegliere è sempre difficile 😀

      Ciao e spero di rileggere presto un tuo commento!!!

      1. Hai perfettamente ragione,stilare una classifica con venti nomi è sempre un impresa perché qualcuno lo devi lasciar fuori a prescindere,detto questo abbiamo gusti simili in termini di film e attori,Tom hanks ha un talento straordinario e come dici tu recita in una maniera talmente naturale che lo fa sembrare semplice e alla portata di tutti.Ricordo con piacere cast away,il miglio verde e salvate il soldato ryan a mio parere ancora oggi il film più bello del suo genere(scena stupenda quando ammette di essere un insegnante,poi ovviamente merito anche al regista).
        Ti faccio i complimenti per il blog,è sempre bello confrontarsi con appassionati del grande schermo è sicuramente commenterò di nuovo le tue interessanti classifiche! 👍

      2. Ciao Tiacom e grazie per le belle parole!!!
        Tom Hanks mette fatalmente tutti d’accordo: è troppo bravo.
        Se non l’hai visto, ti segnalo una sua interpretazione recente veramente molto valida: Captain Philisp (qui trovi la mia recensione: https://lapinsu.wordpress.com/2014/03/28/captain-phillips-ovvero-quando-tom-hanks-ti-salva-il-culo/ ). Il film in sè non è un capolavoro, ma tieni presente che ho una certa repulsione per le storie vere quindi il mio giudizio finale sulla pellicola potrebbe essere corrotto da questo elemento.
        Tuttavia lui è semplicemente meraviglioso. La scena finale, proprio le ultime sequenze prima dei titoli di coda, è qualcosa di straordinario, da pelle d’oca. La qual cosa acquista esponenziale valore tenendo presente l’oggetto di quelle immagini (una sommaria visita medica).

  6. Sono sorpreso! Non scherzavi, abbiamo veramente gli stessi gusti in fatto di cinema, è veramente una bella cosa!
    Stanne certo, ora che lo so mi vedrai molto più spesso sul tuo blog.
    Non ho nulla da dire sulla tua classifica (a quanto pare coincide in molti punti con la mia) tranne forse una domanda: come mai sono assenti sia Harrison Ford che Kevin Costner?

    1. Lieto di leggerti qui sul mio blog, papap.

      E rispondo con piacere alle tue domande:

      COSTNER: non lo disprezzo, tuttavia mi resta indifferente. Riconosco che alcuni suoi film sono ben riusciti e lui quando vuole se la sa cavare alla grande, tuttavia indulge troppo nella parte del piacione-provolone ed io quei personaggi lì non li reggo proprio ehehehehe

      HARRISON FORD: sicuramente è un grande attore ma dopo la sua decade d’oro iniziata con Star Wars e finita con Indiana Jones non ha più saputo replicare quei leggendari personaggi, restando spesso impantanato su pellicole di dubbio valore.
      Un vero peccato.

      1. Su Costner i gusti sono gusti e dopo quello che ho detto io su Cruise non apro bocca.
        Su Harrison Ford ammetto che hai ragione, ormai vive di rendita, ma questo non toglie quello che ha fatto in passato. Peccato per gli ultimi anni, in effetti, poteva regalarci un’altra leggenda invece di partecipare a schifezze commerciali di pessima qualità… che amarezza!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...