Springsteen nuovo album a gennaio: High Hopes

A gennaio uscirà il nuovo album del Boss, Bruce Springsteen. Si intitolerà “High Hopes” e il singolo, omonimo, è disponibile fin da oggi.

Springsteen High Hopes TwitterLa notizia è stata ufficializzata via TWITTER dallo stesso cantautore, che poi ha rivelato anche la tracklist del disco:

  1. High Hopes
  2. Harry’s Place
  3. American Skin (41 shots)
  4. Just Like Fire Would
  5. Down In The Hole
  6. Heaven’s Wall
  7. Frankie Fell In Love
  8. This Is Your Sword
  9. Hunter Of Invisible Game
  10. The Ghost Of Tom Joad
  11. The Wall
  12. Dream Baby Dream

La notizia mi ha folgorato… illuminando da subito la mia giornata. Credo che mia figlia, vedendomi esultare al grido “Bruce! Bruce! Bruce! Bruce! Bruce! Bruce!” abbia iniziato ad avere seri dubbi sulla sanità mentale del padre…

Subito dopo mi sono concentrato sulla tracklist e, lo confesso,  alcune scelte mi hanno lasciato un po’ perplesso. Infatti 4 delle 12 canzoni sono già note e pubblicate. High Hopes la conosciamo da 20 anni: fu incisa durante le sessions per il Greatest Hits, inclusa nell’EP Blood Brothers e ora rivista con il supporto di Tom Morello alla chitarra e dei Miami Horns ai fiati. Stesso discorso vale per American Skin, eseguita per la prima volta nel Reunion Tour, inclusa nel Live in NYC e da allora spesso presente nelle setlist dei concerti. Anche Dream Baby Dream e The Ghost Of Tom Joad non sono novità: la prima è stata pubblicata in un video di ringraziamento ai fan poche settimane fa, mentre la seconda fu incisa nell’omonimo album nel lontano 95 e qui, probabilmente, sarà rivista in chiave elettrica – fullband.

Tuttavia la mia perplessità è stata subito fugata da due considerazioni. Innanzitutto che non si può giudicare un disco per la tracklist: lo ascolterò più volte prima di esprimere un parere. E poi, soprattutto, che il prossimo anno ci sarà un nuovo tour e nuovi concerti!

E così la radiosità di questa plumbea giornata autunnale è diventata completa quando ho realizzato che

VEDRÒ UN NUOVO CONCERTO DEL BOSS!!!!

La favola di “Io e Bruce” continua…

One sunny mornin’ we’ll rise I know
And I’ll meet you further on up the road

Springsteen High Hopes

Annunci

4 pensieri su “Springsteen nuovo album a gennaio: High Hopes

  1. E’ sempre bello quando un tuo idolo incide un nuovo album. A prescindere dal tour. Vuol dire che è ancora in forma, che ha ancora qualcosa da dire, che non ha ancora deciso di andare in pensione, che ha ancora molte emozioni da regalarti. E dopo tutti questi anni vale il doppio, se non il triplo. Poi il tour è un plus ultra. 😉
    Mchan

    1. Ti confesso che nel caso di Springsteen è il contrario, almeno per me.
      Un nuovo disco senza tour perde metà del fascino. Dopo 40 di carriera è normale perdere un po’ di smalto e non riuscire più a sfornare capolavori del livello di Born To Run e The River, tuttavia i suoi show hanno conservato la bellezza e l’entusiasmo delle origini.
      Nel blog ho raccontato molti suoi concerti e se sono riuscito a trasmettere anche solo la metà dell’energia che il Boss sa trasmettere dal vivo, credo che capirai cosa intendo.
      In fondo vale sempre la solita regola, abusata ma verissima: esistono 2 tipi di persone, chi ama la musica di Springsteen e chi non l’ha mai visto suonare dal vivo.

  2. Io sono un “giovane” fan di springsteen, ma una cosa bisogna ammetterla: praticamente tutti gli album di inediti in mezzo tra The Rising e Wrecking Ball non sono stati granchè, anzi…
    Con l’ultimo (a mio parere) siamo tornati quasi a Born in the Usa, come qualità e come potenza espressiva, ma chi sa se questo avrà la stessa capacità di tornare al passato. Sicuramente mi farò anche quest’anno due date del tour italiano, ma tremo un pò per il disco in se… non vorrei che ritornasse ai brutti tempi di Working on a Dream…

    1. WB non mi ha mai appassionato veramente, sono sincero. E’ l’ho scritto anche nella mia rece qui sul blog l’anno scorso. Liricamente è divino, ma la sonorità a mio parere doveva essere un po’ diversa, più grezza e tradizionale. Resta comunque un buon disco ma nettamente inferiore a The Rising. Nelle opere di inediti in mezzo a questi due, Magic non è malvagio e credo sia stato snobbato troppo da critica e fan. Ci sono canzoni veramente belle e il suo unico difetto è che manca un po’ di epicità, caratteristica comune invece a tutti i suoi più grandi lavori. Di WOAD salvo solo Outlaw Pete, il resto è fuffa.
      Ormai ho l’impressione che a lui di fare dischi freghi poco e la scaletta di questo ultimo lo conferma: che senso ha per un cantautore con centinaia di inediti pubblicare un disco con 5 tra cover e brani precedentemente pubblicati? Secondo me pubblica dischi un po’ per obblighi commerciali (non so che contratto lo leghi alla columbia), un po’ per avere “la scusa” per iniziare un altro tour, che sicuramente è la cosa che a)gli riesce meglio b) gli fa fare più soldi.
      Io non nutro molte aspettative su questo album. Avrei preferito che fosse una sorta di tracks2, come era trapelato all’inizio. Temo sia una forzatura commerciale per sfruttare la recente collaborazione con Tom Morello.
      Cmq bisogna aspettare il disco vero e proprio, c’è poco da fare.
      Sul tour 2014 non sono così sicuro che venga di nuovo in Italia… Molto roumors dicono che per 2014 si concentrerà negli STATES, che sono stati invece snobbati dal tour 2013. Staremo a vedere.

      PS: se posso permettermi, in che hanno sei diventato fan del boss? e con che disco?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...