Quello che so sull’amore (ovvero la commedia “porno-sentimentale”)

Con Quello che so sull’amore Gabriele Muccino riesce nell’arditissima impresa di realizzare una commedia sentimentale scopiazzando la trama da un pessimo film porno. Si, avete letto bene, PORNO. Ma un porno brutto eh, di serie B, che nemmeno il compianto Riccardo Schicchi l’avrebbe prodotto!

Quello che so sull'amoreNon appena Gerard Butler (ex calciatore di fama internazionale) diventa allenatore della squadra di calcio dove gioca suo figlio, si scatena una mandria di madri sgallettate che vorrebbero trombarselo. Le mammine arrapate, capitanate da Catherine Zeta-Jones e Uma Thurman, se lo mangiano con gli occhi, flirtano, lo provocano, lo stuzzicano, lo seducono. Lui, che non è scemo, se le ripassa tutte quante.

(se ravvisate una punta d’invidia nelle mie parole, sappiate che c’avete visto giusto)

Per sua sfortuna però  non riesce a ciullare l’unica fanciulla che vorrebbe ciullare sul serio, Jessica Biel, che poi sarebbe la sua ex moglie nonchè madre del figlio. Da segnalare che, sullo sfondo, si agita Dennis Quaid: ricco stupido e malato di figa, praticamente uno dei tipici personaggi di Christian De Sica nei cinepanettoni.

Probabilmente Muccino mirava a raccontare in salsa romantica il tentativo di recuperare il rapporto col figlio da parte di un padre troppo assente e, forse, anche un po’ stronzo. Ma gli è riuscita male e questa piega della storia è diventata debole, quasi insulsa.

Visto il cast di belle attrici, probabilmente ci saremmo divertiti di più se dietro la macchina da presa ci fosse stato il buon Schicchi…

Voto: 4

Quello che so sull'amore
MADRI ARRAPATE ALL’ATTACOOOOOOO
Annunci

5 pensieri su “Quello che so sull’amore (ovvero la commedia “porno-sentimentale”)

  1. Avevo sentito parlare così male di questo film che non l’ho mai preso in considerazione ma se è davvero così terribile e trash come dici forse lo guarderò..almeno mi faccio due risate! 😉

  2. Concordo sul fatto che poteva puntare di più sul rapporto con il figlio, tralasciato un po’ troppo per esplorare le donzelle…
    Però, scusa, lo so che sei un uomo, ma Gerard Butler era davvero un tocco di manzo da paura 😛
    Difficile resistergli
    Mchan
    Ps: sì, lo confesso: ho visto l’intera tripletta americana di Muccino. Mea culpa 😉

    1. ahahahhahah, sarà pure un “tocco di manzo” ma con sto film ci ha regalato un insipido brodino 😀
      A parte gli scherzi, Gerard Butler mi piace come attore e l’ho apprezzato in molti film: 300, La durà verità (divertentissimo questo), Giustizia Privata. Qui non è tanto lui il problema, quanto proprio Muccino… E’ un regista molto sopravvalutato: bravo, per carità, ma niente di che. Ed in pellicole scialbe come questa dimostra tutta la sua insipienza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...