10 domande ad Adriano Galliani

Da quando è amministratore delegato del Milan, mai Adriano Galliani è stato nel centro del mirino come in questi giorni: insultato dalla curva, liquidato da Berlusconi, sbeffeggiato da Maldini. Addirittura sfanculato dai lacchè travestiti da giornalisti che fino a una settimana fa ne tessevano le lodi pure quando andava al cesso (sia chiaro: l’associazione di idee con MilanNews la state facendo voi, non io…).

Ma il Gallo ha la la pellaccia dura come il cuoio essiccato nel deserto del Messico, quindi non basteranno queste frecce per ferirlo. Starà già studiando nuove classifiche da propinare ai tifosi, nuove patch da attaccare sulla maglietta, nuovi ritornelli da sciorinare alla stampa per giustificare le assurde operazioni di mercato. Perchè io credo e temo che il tempo di Galliani al Milan non sia ancora finito, che sia in atto una guerra di logoramento voluta dalla famiglia Berlusconi per costringerlo ad andarsene senza buonuscita e che l’armistizio è ancora lontano da venire.

Così, visto che dovremo sopportare questo scempio ancora a lungo, sarebbe cosa gradita se l’Amministratore Delegato e Vicepresidente Vicario del Milan ci facesse l’onore di rispondere a 10 semplici domande che stanno a cuore a tutti i tifosi milanisti:

  1. Quale vantaggio tecnico, sportivo o economico ha avuto il Milan rinunciando agli osservatori e affidandosi esclusivamente a procuratori suoi amici? Non è che per caso il vantaggio è stato solo suo e personale?
  2. Ha già pianificato le vacanze estive con Preziosi? Dove andrete?
  3. Se è vero – come era solito ripetere lei ogni momento – che fino a qualche anno fa la fiscalità spagnola favoriva Real e Barcellona negli ingaggi, com’è che lei proprio in quegli anni comprava giocatori solo dal campionato spagnolo? (Ronaldo, Ronaldinho, Ibra, Emerson, Zambrotta, Oliveira, etc). Stava sperperando danari in ingaggi o la favoletta sulla fiscalità spagnola era una cavolata?
  4. I suoi slogan sono diventati famosi: siamoapostocosì, siamoultracompetitivi, nonentranessunosenonescenessuno. Quale sarà il prossimo ritornello?
  5. Perché non è stata mai organizzata la partita di addio per Paolo Maldini? Non crede che sarebbe opportuno mettere da parte i vostri attriti e concedere allo storico capitano il meritato saluto dai suoi tifosi?
  6. E’ vero che convinse Leonardo a lasciare la scrivania da dirigente per la panchina perchè aveva paura che le avrebbe fatto le scarpe in società?
  7. Suo figlio – che viene a vedere tutte le partite – entra sempre a sbafo o i soldi del biglietto se li fa trattenere nel suo stipendio?
  8. Perché non si scambia il numero di telefono con Barbara Berlusconi? Almeno evitate di comunicare solo tramite dispacci di agenzia.
  9. Le classifiche ad hoc che ama sciorinare a stampa e tifosi le vengono così sul momento o le studia prima a tavolino? E inoltre: è consapevole che sono tarocche o è convinto proprio che siano veritiere?
  10. Visto che lei è il cliente più affezionato del ristorante Giannino, saprebbe indicarci quali sono le specialità della casa? E già che ci siamo, non è che sa dirci se accettano i buoni pasto?

Galliani e Preziosi in vacanza

Annunci

7 pensieri su “10 domande ad Adriano Galliani

  1. Domande molto simpatiche, complimenti 🙂 da juventino ho sempre considerato Galliani oltre che un grande avversario anche un simpatico “intrattenitore” per le sue sparate (es. classici classifiche bislacche o ritornelli da te citati); credo che questo sia l’ultimo suo anno di Milan e che se non fosse per la buonuscita se ne sarebbe andato anche quando mesi fa ha minacciato di farlo.
    Evidentemente è un dirigente che è molto bravo a spendere quando i soldi sono tanti e non così bravo quando i rubinetti vengono chiusi.

    P.S. Pensavo che quello sempre di fianco a lui allo stadio fosse il suo Mini-me

    1. Bisogna essere onesti: per 20 anni è stato bravissimo. Ma negli ultimi 5 ha combinato quasi esclusivamente disastri. Il calcio è cambiato col tempo e lui non ha saputo adeguarsi. Oggi è semplicemente inadeguato a fare il suo mestiere.
      Io non so perchè Berlusconi lo abbia tollerato così a lungo, sta di fatto che ora gli fa la guerra a tutto spiano e in questo casino è principalmente il Milan che ci rimette. Speriamo finisca presto e si torni a parlare di cose più importanti: calciatori, partite e magari vittorie.
      PS: probabilmente oggi come oggi Galliani è più simpatico ai non milanisti che ai milanisti eheheheh

      ciao e grazie per il commento!!!

  2. io gli chiederei anche: Ma perché quello che è seduto dietro a lui allo stadio è sempre con la maglietta a maniche corte, anche in pieno inverno?! come fa…?! Sono anni che me lo chiedo… 😀 😀

    1. HAI RAGIONE!!!!! Me lo sono sempre chiesto pure io: chi è? e come fa stare sempre a maniche corte? Vero è che lo vedo abbastanza ciccio… quello un po’ dovrebbe aiutare 😀

      Ciao colpoditacco, grazie per esser passata di qua ed aver lasciato un commento!!!!!

  3. Galliani non è lo scemo del villaggio. Io penso che sia tutto architettato a dovere per poter vendere il milan nei prossimi due anni. Pensateci 5 anni fa il milan aveva un debito di 400 mil ad oggi si parla di 200. Fatti i conti giusti il milan vale 800/900 mil. se nei prossimi anni si arriva a 150 mil di debito si vende intorno a 650/750 con una plusvalenza per il nano infame di 650 mil visto che l ha preso gratis. Tutto qui. Il lavoro di galliani è di far galleggiare il milan fino alla vendita e lo sta facendo bene. Con la nuova sovetà andra in pensione cosi da non gravare sulle tasche del suo anfitrione.

    1. Ciao Tullio e grazie per aver commentato!!
      La tua Analisi é condivisibile. Anche io credo che la mala gestio di questi ultimi anni sia voluta in primis da SB per i suoi magheggi e che AG sia solo un esecutore!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...