Rush

Finalmente un bel film sulla Formula Uno!!!! Ma il merito della riuscita non può essere ascritto alla componente motoristica. Sono invece i caratteri dei due protagonisti a determinare la bontà dell’ultimo lavoro di Ron Howard: Rush.

RushDue campioni, due caratteri diversi, due stili di vita antitetici, due vite parallele e distanti ma con unico obiettivo: dimostrare di essere il più bravo. Da una parte il freddo calcolatore Niki Lauda: meticoloso al limite della maniacalità e così sicuro di se stesso da apparire superbo. Dall’altra parte, invece, l’esuberante James Hunt: donnaiolo, spericolato e così aggressivo da lasciare spesso il campo a una smisurata spavalderia.

Messi così sembrerebbero due personaggi banali e prevedibili, tuttavia i loro comportamenti evitano sempre di scadere nello stereotipo e le emozioni che generano nello spettatore sono quindi ricche e spesso inaspettate. Ron Howard gioca bene con questi modelli e riesce nel non facile tentativo di restare neutrale, mostrando entrambi i piloti in tutta la loro umanità, evidenziandone fragilità e desideri. Non ci sono buoni e cattivi, nè vincitori e vinti. Ognuno ha le sue ragioni e ciascuno dei due dovrà conciliare gioie ed amarezze in egual misura. In Rush il risultato sportivo e le tappe percorse per ottenerlo non è solo l’obiettivo finale, ma anche (e soprattutto) è un nuovo punto di partenza nella vita di Lauda e Hunt, un bivio nel quale dovranno scegliere che tipo di uomini vorranno essere da grandi.

Aver centrato l’obiettivo sui protagonisti, qui ben interpretati da Daniel Brühl e Chris Hemsworth, anzichè sull’aspetto motoristico e sportivo è senz’altro il motivo alla base della riuscita del film. D’altronde, del cinema di Ron Howard ho sempre apprezzato l’essenzialità narrativa e Rush ne è un ottimo esempio.

Voto: 7

Rush

Annunci

22 pensieri su “Rush

  1. Bella li’ lapp, me lo voglio tropo vedere, anche se di f1, me ne frega poco, credo di capire che il film metiti comunque…indi oghi me lo vado a piglia’ … Un super salutissimo 🙂 buona pasqua!!

  2. Quoto con te, anche se qualche scena di corsa in più, non mi sarebbe dispiaciuta. Resta comunque un gran bel film, sullo sport che di più amo. Penso che lo rivedrò presto.

  3. Lo sai che da quando ti sto leggendo ho notato che stai diventatndo sempre più bravo? Complimenti per l’ottima recensione che mi ha fatto capire meglio un film che non ho visto (non seguo ne formula 1, ne motociclismo) e mi ha pure fatto venir voglia di vederlo …. 😉

    1. Ah be allora ho raggiunto il mio obiettivo: n sono un critico e quando parlo di film lo faccio solo per consigliare/sconsigliare e se con questa recensione ti é venuta voglia di vedere rush sono soddisfatto

  4. concordo anche io a dire che Rush è uno dei migliori film del 2013. Sono rimasto stupito che non sia stato preso in considerazione in nessuna categoria per gli Oscar (la performance di Daniel Brühl e la colonna sonora erano eccezionali).

  5. E’ stato l’unica cosa sulla Formula 1 che io, malato di Formula 1, sono riuscito a condividere con la mia ragazza. Mi è bastato dirle “C’è Chris Hemsworth” ed era già pronta sul divano con gli occhi sgranati…

    1. ehehehhe,e ti credo.
      Mia moglie invece ha gusti un po’ diversi, più che i bellocci statuari gli piacciono quelli dal fascino un po’ tenebroso tipo Tom Hiddleston.
      Comunque ti confesso che io, pur non amando minimamente i motori e ignorando totalmente le gare di F1, questo film me lo son proprio gustato. Fatto bene e raccontato perfettamente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...