Il Capitale Umano (ovvero Virzì è un gran paraculo)

Il Capitale UmanoPaolo Virzì non mi è mai piaciuto. Ho sempre considerato i suoi film intrisi di retorica perbenista e bigotta, che si ciba di luoghi comuni e addirittura se ne pavoneggia, come se li avesse inventati lui. Una retorica insopportabile, insomma, che fotografa la realtà con ambizioni di realismo le quali però scadono rovinosamente negli stereotipi emotivi di cui si ciba avidamente la sottoculturanazionalpopolare. In altre parole un falso intellettuale che si traveste da finto proletario per rendere credibile il suo racconto a due diverse categorie di spettatori. Praticamente un gran paraculo.

E Il capitale umano è il paradigma perfetto della paraculaggine di Virzì.

Pensavo di vedere un film che criticasse il malaffare del nostro paese, che denunciasse i vizi di una classe dirigente che ha portato l’Italia sull’orlo del baratro, che descrivesse con crudo cinismo come la nostra società abbia abdicato a gran parte dei principi morali. Ma di tutto questo nel film non c’è traccia alcuna, benchè la gran cassa mediatica e pubblicitaria avesse fatto immaginare che fosse proprio così. Il tutto si risolve in un paio di scene e nella battuta sbandierata su Internet da tutti i filo-Virzì: “avete scommesso sul fallimento di questo paese e avete vinto“.

Il capitale umano racconta ben altra storia: un pirata della strada, una vittima, un rimborso, un ragazzo sfortunato, genitori invadenti, sognatori falliti, miseria e nobiltà. Una storia che oscilla tra il dramma e il thriller, senza coinvolgere ma senza annoiare. Una storia con poche chiavi di lettura tra le quali, sicuramente, non ci sono quelle sociali che tanti sono stati indotti a vedere.

Il capitale umano non sarebbe un film pessimo, ma molto semplicemente è altra cosa rispetto a quelle che Virzì Il Paraculo voleva farci credere.

Voto: 5 (ho tolto 1 punto per la paraculata sfacciata del regista)

Annunci

10 pensieri su “Il Capitale Umano (ovvero Virzì è un gran paraculo)

    1. eh lupo caro, mi lusinga che tu ti fidi di me… anche perchè tante volte nemmeno io mi fido di me stesso 😀
      Comunque questo Capitale Umano non è sicuramente nel tuo genere, anche se ha un paio di personaggi che ci starebbero benissimo nei tuoi adorati horror-movie anni 80 😉

  1. Questa volta invece devo schierarmi dall’altra parte della barricata Lap, per me è stato un ottimo film!
    Ma il bello è proprio la differenza dei punti di vista pur ossercando le stesse immagini …
    La caratterizzazione dell’UOMO VERME poi è bellissima! 🙂

  2. l’ho pensata nello stesso modo dopo averlo visto… e mi ha fatto un po incazzare, trailer-truffa e Virzi deludente!

    Ciao

  3. Io (da puro profano ignorante) ho un’idea esattamente opposta alla tua su questo film, ci ho anche fatto una recensione positiva, ma il mondo è bello perché è vario! Anche se non ho visto neanche molti film di Virzì.. di solito non mi ispirano più di tanto… non sono un vero e proprio fan ma ha fatto un buon lavoro col Capitale Umano secondo me

    1. Io su Virzi ho il pregiudizio, lo ammetto 😀
      Però questo film l’ho trovato paraculo: non avesse calcato tanto la mano sull’aspetto socio-etico-politico ne sarebbe venuto fuori un bel film

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...