Darmian non fa rima con Milan

MatteoDarmian2Matteo Darmian è stata una delle più piacevoli sorprese della partita giocata dall’Italia contro l’Inghilterra. Era alla sua seconda presenza in nazionale, eppure ha giocato con la disinvoltura di un veterano: sempre propositivo in avanti, attento in difesa, disciplinato tatticamente, ottimo dinamismo e discreta velocità; ha pure messo in mostra dei piedi non disprezzabili (in una scala “da Abate a 10” gli darei un bel 6;5). Non esaltiamoci eccessivamente però: Darmian non è un nuovo Cafù nè tanto meno un redivivo Maldini, comunque si fa apprezzare per la serietà e la precisione con cui si applica in campo e per la faccetta pulita da bravo ragazzo.

Matteo Darmian è un giocatore del Torino, tuttavia è cresciuto nel settore giovanile del Milan. Fu ceduto definitivamente nel 2012, lo stesso anno in cui fecero le valige pure Ibra e Thiagone, lo stesso anno in cui il Milan acquistò Constant dal Genoa, lo stesso anno in cui il presidente Berlusconi annunciò urbe et orbi che il Milan stava visionando 100 top young da inserire in prima squadra. Io nutrii qualche sospetto su questo fantomatico “progetto giovani” fin da subito (LINK) ed i fatti nudi e crudi mi hanno dato ragione: il Milan ha ceduto un giovane e promettente terzino preferendo acquistare a suon di milioni (circa 8 se ho valutato bene il giro di comproprietà con cui fu pagato) un centrocampista offensivo per poi adattarlo a terzino.

Non voglio fare retorica bigotta e ipocrita: 2 anni fa non mi strappai i capelli per la cessione di Darmian e se non avessi mai giocato a Football Manager probabilmente non avrei nemmeno saputo della sua esistenza. Tuttavia presumo che in una società di serie A dovrebbero esserci persone che capiscano di calcio e che sappiano intuire il reale valore di un calciatore da qui a 1, 2, 3 o 4 anni. Quindi le possibilità sono solo due: o al Milan non c’è nessuno con queste capacità oppure le indicazioni pervenute dal settore giovanile restano totalmente inascoltate perchè fa più comodo mettere in piedi qualche giro di denaro con quell’azzeccagarbugli di Preziosi piuttosto che valorizzare un proprio giovane promettente.

Ci manca solo che Galliani si vanti perchè i tre terzini della nazionale provengono tutti dal settore giovanile del Milan: portate pazienza, vedrete che lo farà…

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...