I migliori film sul calcio

I bei film sul calcio scarseggiano.

Ne ho sempre avuto il sospetto ma ne ho avuto la conferma quando ho deciso di stilare questa classifica: avrei voluto realizzare la mia canonica “Top 20” ma trovare 20 pellicole sul gioco più bello del mondo che fossero almeno decenti è impresa impossibile. Così, mestamente, mi sono fermato a 7.

Ringrazio cineclan per avermi dato l’idea di stilare una simile classifica: alcuni titoli sono simili, ma d’altronde siamo due spiriti affini sia in fatto di cinema che di gusti calcistici…

 
 
 

7. Amore, bugie e calcettoScheda
Divertente spaccato dell’italia passione per il calcetto, con un Bisio in grande forma e il calcio che diventa una simpatica metafora dello vita italian-style.
Voto: 6

 

6. Febbre a 90°Scheda
Un Colin Firth in forma smagliante mette sullo schermo il famosissimo libro di Nick Hornby sulla sua smodata passione per l’Arsenal. Commedia caratterizzata dal tipico umorismo britannico, poco efficace nel pubblico latino ma pur sempre godibile.
Voto: 6

 

5. UltràScheda
Questo è uno dei pochi film di Tognazzi che mi sia piaciuto. Il racconto colorito di una banda di Ultras giallorossi capitanati da Amendola (mai in parte come in questo film) e della violenza che che fa da sfondo a questo mondo così ambiguo e probabilmente poco conosciuto.
Voto: 7

 

4. Sabato nel palloneScheda
Melenso polpettone con Sean Bean nei panni del talentuoso ma svalvolato eroe dannato di paese che quando sembra aver perso tutto (lavoro, donna, pallone) troverà le forze per risalire la china e riprendersi il successo. Non ha niente per essere bello, ma io l’ho adorato.
Voto: 7

 

3. L’allenatore nel palloneScheda
Il film cult della comicità italiana anni 80. Gag stupide ma che sono entrate nel vocabolario di qualunque calciofilo italiano: “M’avete preso per un coglione“, oppure “Pronto… Mara… Mara Canà… No No Esta aqui Maracanà“… chi non ha riso a queste chicche? Film imperdibile.
Voto: 7

 

2. Fuga per la vittoriaScheda
Giocatori veri (Pelè, Ardiles, Bobby Moore) capitanati dalla strana coppia Silvester Stallone e Michael Caine che battono la squadra nazista che li tieni prigionieri e si guadagnano così la fuga sul campo, senza sotterfugi. Film poetico e emozionante come pochi altri. E poi Stallone che para un rigore all’ultimo minuto è assolutamente imperdibile!
Voto: 8

 

1. Il maledetto UnitedScheda
La biografia di Brian Clough (qui interpretato da un gigantesco Michael Sheen) sembrava un film ancora prima di sceneggiarla. Se non sapete chi sia Bryan Clough… bè… andate su wikipedia… ma se proprio siete pigri provate ad immaginare un personaggio che sintetizzi la sbruffoneria di Crujff, le capacità comunicative di Mourinho e le competenze calcistiche di Capello. Un genio assoluto, tant’è che vinse due Coppe dei Campioni col Nottingham Forest… Un film da vedere assolutamente e lo consiglio anche a chi non è appassionato di calcio.
Voto: 8

 

Chiudo con un aforisma del compianto Vujadin Boskov che forse piacerà poco alle mie lettrici ma che credo renderà loro meglio l’idea sulla passione calcistica di noi maschietti:

“Se uomo ama donna più di birra gelata davanti a TV con finale Champions, forse vero amore ma non vero uomo.

Annunci

5 pensieri su “I migliori film sul calcio

  1. Assolutamente affini!!!
    Anche se il tuo primo posto non l’avevo mai sentito…recupererò,promesso,anche perché Michael Sheen merita da solo la visione sempre!

  2. D’accordo sulla scarsità di buone pellicole dedicate al calcio, per quanto riguarda “Il maledetto United” mi sono innamorato del romanzo (complimenti per la descrizione di Clough, non avrei potuto trovare paragoni migliori), e lo consiglio a tutti quelli che non l’abbiano letto.

    Mi permetterei di suggerire come aggiunte “Best”, biografia sulla bizzosa e leggendaria ala destra dello United e “Jimmy Grimble”, film leggero leggero ma per me sempre gradevole.
    Ho scritto una breve recensione su entrambi, se ti andrà di fare un salto “da me” 😀

    1. Jimmi Grimble mi manca mente ho visto Best, apprezzandolo poco in verità, perchè ha uno stile narrativo molto poco coinvolgente ed affascinante, sempre in bilico tra un documentario di Discovery Channel e l’agiografia.
      Ora vado a recuperare i tuoi commenti, grazie per la segnalazione 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...