Noah (ovvero Bleahhhhh)

NoahSe prendete la storia di Noè, dell’Arca e del Diluvio Universale e poi ci inserite elementi fantasy che sembrano sbucare direttamente dal mondo del Signore degli Anelli cosa mai può venire fuori? Una boiata pazzesca, naturalmente.

Non sono un fine conoscitore delle Sacre Scritture nè tanto meno un religioso bacchettone, tuttavia la presenza di mostri di pietra e spade fiammeggianti in un racconto biblico è francamente troppo anche per il mio spirito libero e un po’ bambino di cinefilo. Per non parlare dei semi magici che fanno germogliare foreste nel deserto, o di un Matusalemme presentato come una sorta di Gandalf senza bastone.

Ogni storia, anche la più inverosimile e fantasiosa, risulta credibile agli occhi dello spettatore purché sia raccontata con un linguaggio appropriato e perché essa funzioni va inquadrata dalla giusta prospettiva. Pertanto, mescolare il Fantastico con il Sacro ed il Biblico non è un audace esperimento di commistione, ma soltanto una fesseria bella e buona. Ed è un peccato che Aronofsky sia caduto su questa scelta stilistica, perchè altrimenti il film funzionerebbe pure: il carisma di Russell Crowe è al solito straripante, il bel visino di Emma Watson è sempre un piacere per gli occhi e la visione di Noah scorre via facile, sintomo la narrazione ha ritmo e sostanza. Ma se trapianti Noè nel Regno di Mordor, c’è poco da fare: il personaggio non funziona più e il film va in malora.

Che poi io gli autori hollywoodiani non li capisco proprio: storie originali non ne scrivono quasi più e da anni, stante questa crisi di idee, ci propinano solo sequel, prequel, spinoff e remake come se non ci fosse un domani. Poi, quando hanno per le mani una storia GIÀ SCRITTTA e che FUNZIONA cosa fanno? La modificano. La stravolgono. Non è che si limitano ad adattarla, no no, depredano i personaggi e ci costruiscono intorno storie tutte nuove che il più delle volte non hanno capo nè coda. Penso ai due Hercules usciti quest’anno, ad Immortals, Scontro tra Titani, etc.

Forse ci vorrebbe un nuovo diluvio universale che lavasse via il piattume che c’è in giro e facesse rifiorire la FANTASIA.

Voto: 5

 

 

Annunci

29 pensieri su “Noah (ovvero Bleahhhhh)

  1. Inizialmente ho pensato lo stesso anche io, ma poi l’ho rivalutato. Come scritto nel mia recensione (http://bloccogliappunti.wordpress.com/2014/04/14/noah/) si tratta di un fatto in cui nella Bibbia se ne parla pochissimo. Poi certo, ci sono tanti elementi fantasy, ma quello che conta è quello che c’è sotto la scorza. In primis la crescita interiore di Noè, seguito dal bisogno di potere e di distruzione dell’uomo, che purtroppo vediamo tutti i giorni.

    Insomma, lo trovo un film molto più profondo di quanto sembri.

    1. Di solito abbiamo vedute simili, ma io questa profondità proprio non ce l’ho vista.
      OK che nella Bibbia se ne parla poco, ma gli elementi fantasy in una storia del genere non c’azzeccano niente. Ed anche la tendenza umana a scadere nella violenza e nella distruzione sono rappresentate in maniera molto banale (il personaggio di Tubal-Cain è un conglomerato di luoghi comuni da far spavento…).

    1. Crowe non mi entusiasma come altri però l’ho sempre apprezzato. Purtroppo però negli ultimi anni la sua carriera mi sembra in declino e partecipa solo a film “di cassetta” o a boiate come questa.
      Sui giganti di pietra stendiamo un velo pietoso….

  2. La cosa che mi ha stravolto di piu’ sono i costumi. Crowe e company vestiti come paninari, con montgmoery e felpette alla moda, anche se spacciate per roba storico-eden-realistica proprio mi lascia perplesso. E siccome gia nei primi 5 secondi di film sono agghindati di tutto punto, per me la creibilita’ e’ andata a quel paese gia’ ad inizio visione… Dai sassi col faccione in avanti poi…un delirio… Si’ probabilmente se volessi inimicarmi qualcuno gli consiglierei sto film 😀

  3. E vaiiiiii! Lo sapevo!
    Sto diventando bravino a scammuffare le boiate anche tramite i pochi fotogrammi dei trailer ed avevo avuto proprio l’impressione che tu hai perfettamente descritto Lap!
    Noah, non mi avrà!!! (ed ho fatto pure la rima …) 😉

  4. Ho appena saputo che il buon Russell sta per debuttare alla regia. Ecco il trailer:

    Le premesse per il filmone ci sono tutte: location stupende, scene ricche di azione, un concetto di base (il padre alla ricerca del figlio perduto) trito e ritrito ma sempre coinvolgente… e poi, ciliegina sulla torta, i due protagonisti sono un attore carismatico nella parte maschile e una figona in quella femminile. Credo proprio che lo vedrò.
    Comunque, mi ha sorpreso molto che Crowe si sia dedicato alla regia: l’ho sempre visto come un tipo molto focoso, mentre invece di solito i registi sono persone equilibrate, riflessive, con la mano ferma. Ad ogni modo, spero che continui su questa strada: i maggiori registi di film “grintosi”, come Mel Gibson e Kevin Costner, si sono praticamente ritirati dalla regia, e quindi se uno come Russell segue la loro scia io lo applaudo a prescindere.
    Un altro film che aspetto a gloria è questo:

    Un western con 3 attoroni come Tommy Lee Jones, Hilary Swank e Meryl Streep: non posso chiedere di meglio.

  5. Russel Crowe regista non ce lo vedo proprio. Ma gli voglio dare fiducia. D’altronde capita spesso che attori passino dietro la macchina da presa con risultati migliori di quanto ipotizzabile (Ben Affleck, Clooney, Simon West).
    I da te citati Gibson e Kostner secondo me sono due miracolati, nel senso che come registi fanno abbastanza pena però hanno beccato 2 capolavori (Braveheart e Io ballo coi lupi). Ecco, quest’ultimo film è molto paradigmatico: uno diventa eroe quando voleva fare l’esatto opposto…

    I due film da te segnalati (grazie, non sapevo della loro uscita prossima) mi stuzzicano, soprattutto quello di Crowe. La presenza della Kurilendo (figone intergalattico) è senz’altro una bellissima ciliegina sulla torta. Di solito attrici così belle attirano l’attenzione e magari spingono ad apprezzare film altrimenti pietosi. Con lei mi è capitato diverse volte (Vendetta Assassina, Centurion, The Expatriate, Max Payne) ma in 2 casi nemmeno la sua infinità “bontà” è stata in grado di rivalutare il film:
    – 7 psicopatici (un insulto all’intelligenza umana)
    – To the wonder, l’ultimo di Malick (nemmeno sono riuscito a finirlo di vedere, tanto era palloso).

    1. A me è capitato una sola volta di “innamorarmi” così profondamente di un’attrice da guardare una paccata di film solo per la sua presenza. L’attrice in questione era Helen Hunt.
      La scoprii in una serie televisiva, Innamorati pazzi: la trasmisero per un solo mese su SKY, ma quel breve periodo fu più che sufficiente per farmi venire gli occhi a cuoricino. Mi attraeva non tanto fisicamente (di norma le donne mi piacciono molto più in carne rispetto a lei), quanto piuttosto per il suo modo di fare raffinato ma ironico allo stesso tempo.
      Quando SKY smise di trasmettere Innamorati pazzi, andai subito in crisi di astinenza da Helen Hunt. La attenuai guardando uno dietro l’altro:

      Qualcosa è cambiato
      Vendetta trasversale
      Il bacio della morte
      Il dottor T e le donne
      What Women Want
      La maledizione dello scorpione di giada
      Le seduttrici
      Bobby

      A parte “Il dottor T e le donne” (boiata pazzesca), sono tutti film che secondo me apprezzeresti, per motivi diversi:

      – “Vendetta trasversale” e “Il bacio della morte” perché sono due bei thrilleroni. Tra l’altro nel primo dei due c’è Ben Stiller in una delle poche parti non comiche della sua carriera.
      – “What Women Want” e “La maledizione dello scorpione di giada” perché sono due gaie commediuole, ideali per una serata leggera;
      – “Le seduttrici” perché trasuda sensualità dalla prima all’ultima scena, non solo per la presenza di Helen Hunt ma anche per quella di Scarlett Johansson;
      – “Bobby” perché è uno dei film più belli nella storia del cinema, punto.

      Adesso la tranvata per Helen Hunt mi è passata: pensa che l’anno scorso è uscito un suo film in cui sapevo che recitava nuda (The Sessions) e ancora non l’ho visto. Ma lo recupererò, stanne certo. : )

      1. Non ricordo di aver visto film in serie perchè c’era la tale attrice che mi attraeva come capitato a te con helen Hunt (che tra l’altro è pure brava, oltre che bella), anche se il mio giudizio è sistematicamente deviato quando sullo schermo appare una delle mie muse (tipo Rachel Weisz, per capirci).

        Di norma, però, sono molto sensibile al fascino femminile e la presenza di un’attrice che mi piace è spesso uno dei fattori che mi spinge a vedere o non vedere un film. Ad esempio, è molto difficile che mi faccia scappare un film dove recita una delle attrici presenti qui: https://lapinsu.wordpress.com/2013/10/10/top-20-attrici/

        Tornando ad Helen Hunt e ai titoli che tu elenchi ho visto: “Qualcosa è cambiato”, veramente carino; What Women Want, anche questo molto divertente. Sugli altri:

        – Bobby me l’hai consigliato una marea di volte ma ho sempre ignorato le tue parole. Però voglio colmare questa lacuna e corro subito a cercarlo :-).
        – Le seduttrici non lo conosco, ma se c’è la Scarlett allora cerco pure questo.
        – Ben Stiller che fa una parte drammatica non posso perdermelo. QUindi lo cerco subito.

        PS: caspita wwayne, ad ogni discussione che intavoliamo escono fuori sempre nuovi film che inserisco in watchlist… di questo passo dovrò comprarmi un altro HDD esterno da collegare al televisore eheheheheh 😀

      2. Dei 3 film non sono riuscito a trovarne nemmeno uno. Posto che mi rifiuto per principio di acquistare\noleggiare il dvd, non mi resta che esplorare canali alternativi.

      3. Mi dispiace. Comunque chi fece il casting di Vendetta trasversale ebbe davvero un ottimo fiuto: ingaggiò Patrick Swayze prima che diventasse famoso con Ghost, Helen Hunt prima dell’Oscar e Ben Stiller prima che diventasse la star comica che tutti conosciamo.
        Un altro regista dal fiuto eccezionale è Francis Ford Coppola: al di là della sua scoperta più famosa (Al Pacino), si potrebbe citare I ragazzi della 56a strada, dove recitano da giovanissimi di nuovo Swayze, Tom Cruise e Matt Dillon.
        Stesso discorso per un altro thriller, Paura, che radunò in un colpo solo i giovani Mark Wahlberg, Reese Witherspoon e Alyssa Milano.
        Oppure Buon compleanno Mr. Grape, con i giovanissimi Johnny Depp e Leonardo Di Caprio.
        Ci si potrebbe fare un post: i 10 migliori film con attori che “Saranno Famosi.” Il guaio sarebbe arrivare a 10…

      4. Esercizio difficilissimo questo, anche per un amante delle classifiche come me.
        E’ richiesta una conoscenza così profonda che ci vorrebbe un massimo esperto del campo.

        PS: ho iniziato a vedere HOMEFRONT (l’ultimo di Statham) e ho notato con profonda sorpresa che lo sceneggiatore (e produttore) del film è, nientepopodimenoche SILVESTER STALLONE.
        Sapevo che si dilettava dietro la macchina da presa ma avevo sempre creduto che,dopo Rocky, non si fosse più cimentato nella scrittura. Invece mi sbagliavo. Tra l’altro il film in questione è tratto da un libro che, secondo me, complica le cose (è sempre più difficile scrivere una sceneggiatura non originale, perchè si incorre sempre nel confronto con l’originale, nonchè risaputo che una storia funzionante su carta, non necessariamente funzionerà sullo schermo)

      5. Come ti dicevo poco sopra, non compro\affitto mai dvd, ma li reperisco “per altre vie”, mettiamola così.
        Mi sembra che il film non sia stato distribuito nei cinema ma sia passato direttamente all’home video (cosa strana, perchè merita: ne ho visto metà ma non è male, tra stasera e domani lo finisco, così ti farò sapere).
        Se sei interessato ci sentiamo via e-mail 😉

      6. Ho finalmente visto Bobby. Pur non considerandolo uno dei film più belli nella storia del cinema come te, l’ho trovato molto bello e si è meritato un bel 8 su imdb.
        E per l’ennesima volta ti ringrazio per i tuoi preziosi consigli 🙂

      7. Mi fa molto piacere che anche tu l’abbia apprezzato.
        Pure io ieri ho visto un film molto carino: Amore, cucina e curry. Con un titolo così, ovviamente ero l’unico uomo in sala. 🙂
        E’ molto buonista e zuccheroso, ma rimane un film molto bello, sia esteticamente che per quanto riguarda i contenuti. Vuoi un consiglio? I soldi per Sin City 2 spendili per quest’altro titolo. O in alternativa per un altro film che sembra meritare il prezzo del biglietto, The Equalizer: prevedo che sarà la mia prossima visione.
        Ora che ci penso, non solo l’età media delle sex symbol si sta alzando (con le milf che scalzano le ventenni), ma anche quella degli eroi da action movie: Denzel Washington, Liam Neeson, il sempreverde Bruce Willis… credo che dipenda dal fatto che oggi gli attori giovani sono più sul genere Twilight che sul genere Rambo, e quindi metterli a fare un action movie sarebbe ridicolo. Ti farò sapere anche per The Equalizer! 🙂

      8. Sto tuo riferimento alla città del Vaticano mi ha fatto venire in mente di spulciare le mie statistiche.
        Dacché è nato il blog, posso addirittura vantare 5 visite dal Vaticano. Ma di paesi strani ce ne sono molti. Di seguito la lista eheheheh

        Città del Vaticano 5
        IsraelIsrael 5
        ThailandThailand 5
        Korea, Republic ofCorea, Repubblica di 5
        MaltaMalta 5
        PhilippinesPhilippines 5
        MalaysiaMalaysia 5
        SlovakiaSlovakia 4
        Costa RicaCosta Rica 4
        SingaporeSingapore 4
        Puerto RicoPuerto Rico 4
        IndiaIndia 4
        AlgeriaAlgeria 4
        New ZealandNew Zealand 4
        BulgariaBulgaria 3
        Tanzania, United Republic ofTanzania, Repubblica Unita di 3
        SerbiaSerbia 3
        LussemburgoLussemburgo 3
        UkraineUkraine 3
        PeruPeru 3
        Bosnia and HerzegovinaBosnia and Herzegovina 3
        Dominican RepublicDominican Republic 3
        LibyaLibya 2
        LithuaniaLithuania 2
        KazakhstanKazakhstan 2
        EthiopiaEthiopia 2
        IraqIraq 2
        French PolynesiaFrench Polynesia 2
        BelarusBelarus 2
        PakistanPakistan 2
        KenyaKenya 2
        QatarQatar 2
        AngolaAngola 1
        SudanSudan 1
        LatviaLatvia 1
        Moldova, Republic ofMoldavia 1
        NorwayNorway 1
        LebanonLebanon 1
        IcelandIceland 1
        ChinaChina 1
        TaiwanTaiwan 1
        GuadalupaGuadalupa 1
        YemenYemen 1
        Hong KongHong Kong 1
        BotswanaBotswana 1
        JordanJordan 1
        BelizeBelize 1
        NigeriaNigeria 1
        GiamaicaGiamaica 1
        AzerbaijanAzerbaijan 1
        PanamaPanama 1
        Capo VerdeCapo Verde 1
        ArmeniaArmenia 1
        Viet NamViet Nam 1
        BahrainBahrain 1
        MauritiusMauritius 1
        UruguayUruguay 1
        Falkland Islands (Malvinas)Falkland Islands (Malvinas) 1
        El SalvadorEl Salvador 1

      9. Probabilmente in Vaticano qualche prete in crisi di astinenza si sarà rifatto gli occhi con la Top 20 attrici, oppure con la tua recensione di Bitch Slap! 🙂

      10. ahahahahha, probabilissimo.
        Oppure, voglio sperare, ci sia qualche prete sfegatato milanista che si consolo con i miei sproloqui eheheheh

      11. La tua riflessione sugli attori vecchietti che ancora dominano la scena sui film d’azione è assolutamente calzante.
        Tra le nuove leve, gli unici degni eredi degli storici epigoni degli action movies sono, secondo me:
        – Dwayne Johnson
        – Jason Statham
        – Vin Diesel
        E comunque sono tutti over 40.

        Tra gli under 40 c’è una sterminata teoria di “fregne-moscie” buoni per le commedie sentimentali, puttanate alla Glee o alla Twilight, teen movie melensi in genere.
        Zac Efron è sicuramente l’esponente più in vista di questa schiera.

        A te viene in mente qualche under40 che ha fatto delle belle interpretazioni in un action-movie?

      12. So che John Cena ha provato a passare dal wrestling ai film d’azione, ma i 2 che ha fatto (Presa mortale + 12 round) non sono andati bene, quindi suppongo che non si sia dimostrato all’altezza del ruolo. Però li voglio vedere: un film d’azione con un protagonista ex wrestler dev’essere il massimo della tamarraggine, e quindi non posso perdermelo. 🙂

  6. Ricordavo una tua recensione di questo film! purtroppo l’ho visto due sere fa. Terrificante sia dal punto visivo che narrativo. Concordo con te. 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...