Top 20 Scene Film

Il cinema è per me innanzitutto ricerca: di piacere, di serenità, di divertimento, di riflessione, di catarsi.
Vedere un film, talvolta, può rendere la vita migliore e più consapevole. E alcune scene in particolare hanno il metafisico potere di entrarti dentro come un demone e lasciarti impietrito a guardare la tua vita, i tuoi pensieri e le tue emozioni, mentre in mezzo al petto, potente come un tuono, si accende la fiamma della passione e della consapevolezza.

Ecco quindi le 20 migliori scene cinematografiche che abbia visto, quelle che più mi hanno segnato e insegnato, quelle che più hanno entusiasmato e divertito. Quelle che hanno avuto il potere di diventare un ricordo della mia vita, come se le avessi vissute io in prima persona.

E le vostre?? Quali sono? Dai, che sono curioso!!!!!!!

20. Salvate il soldato Ryan – Non voglio morire

Di questo film tutti ricordano la scena iniziale (lo sbarco in Normandia) io invece questa breve sequenza posta più o meno a metà film. “Non voglio morire, voglio tornare a casa“, poche parole che diventano spine piantate alla base del cranio. La morte è spesso presente nei film, ma i secondi che la precedono non sono mai stati raccontati con eguale realismo e drammaticità.

19. La leggenda del pianista sull’oceano – Il Walzer dell’Oceano

La vita è tutto un equilibrio sopra la follia, dice Vasco Rossi in una sua famosa canzone. E la sequenza del Walzer nell’oceano è la rappresentazione più bella di questa metafora. Danzare e contemporaneamente suonare il pianoforte, essere sballottati qua e là dalle onde dando però sempre l’impressione di mantenere il controllo su se stessi e sulla propria vita.

18. Kill Bill – Escape

Gli occhi stralunati di Uma Thurman, le melodie di Ennio Morricone, il genio di Tarantino. E’ grazie a questi tre elementi che viene sovvertita l’ineluttabilità di una morte tra le più orribili, perchè tra tanti modi per morire essere sepolti vivi è sicuramente uno dei peggiori.

17. Braveheart Cuore impavido – Libertà (scena finale)

Il dolore, il sacrificio e la liberta. Sarà una scena intrisa di retorica, ma quel fazzoletto che cade dalla mano di Mel Gibson mi ha scosso come e più di un potente terremoto.

16. The Untouchables Gli intoccabili – La scalinata, la carrozzina e l’agguato

Suspence. Il maestro Brian de Palma con questa breve ma intensissima scena cristallizza e tramanda a imperitura memoria i canoni del cinema di suspence: i poliziotti, i malviventi, la carrozzina di un neonato, le pistole, il rallentatore. Il tutto mescolato ed amalgamato genialmente.

15. American Beauty – Il sacchetto di plastica

Un ragazzo mostra alla ragazza un video fatto da lui in cui un sacchetto di plastica viene agitato e fatto volteggiare nell’aria dal vento. Un’idiozia, penserete. Ma la mano di Mendes rende meravigliosa una facezia: l’ipnotismo di questi pochi fotogrammi ha del trascendentale.

14. Warrior – L’abbraccio (scena finale)

Ti voglio bene“. Queste tre semplici ma potentissime parole danno inizio ad una scena tra le più emozionanti e commoventi che abbia mai visto. Sulle note della meravigliosa canzone “About Today” dei The National, in pochi fotogrammi si scioglie un uragano di emozioni e l’amore fraterno fiorisce di nuovo sul cemento delle liti, delle incomprensioni e dei rancori. Un’autentica meraviglia.

13. Million Dollar Baby – Mio tesoro (eutanasia finale)

La cinica e al contempo emozionante umanità con cui Clint Eastwood tratteggia il disperato urlo di dolore nascosto dietro la sofferta richiesta di eutanasia. E’ un terreno delicato dove è facile scivolare o inciampare, ma non in questo caso, perchè la semplicità e onestà con cui ci viene mostrato dal regista trascende ogni giudizio.

12. Pulp Fiction – A casa di Brett

I dialoghi stanno a Tarantino come la divinità sta a Dio. Questa scena di Pulp Fiction ne è la prova, per tutti gli eventuali San Tommaso che ne dubitassero.

11. Shining – Cappuccetto rosso? Su, apri la porta.

Una delle scene più celebri di tutti i tempi: l’orrore, la violenza, la follia, il terrore. Ogni singolo sguardo di Jack Nicholson trasmette tutto questo offrendoci pochi secondi intrisi di ineguagliabile meraviglia.

10. Ogni maledetta domenica – Possiamo scalare le pareti dell’inferno

Uno dei monologhi più famosi di sempre: l’uomo, i suoi obiettivi, i passi sofferti per raggiungerli. Lo sport è spesso diventato ficcante metafora della vita, ma mai così efficacemente come in questo caso.

9. Full metal jacket – L’addestramento

Ancora Kubrick, ancora il suo genio. Palla di lardo e il Sergente Hartman incarnano qui l’umanità della vita contrapposta alla crudezza della guerra. Non ci saranno vincitori, purtroppo, ma solo sconfitti.

8. Star Wars – Io sono tuo padre

Momento memorabile di una storia tra le più affascinanti di tutti i tempi. La rivelazione di Darth Vader a suo figlio Luke Skywalker è un momento così famoso e conosciuto che sembra quasi inevitabile e sconcertante: perchè non l’avevo capito prima?

7. Altrimenti ci arrabbiamo – Il coro ed il sicario

E’ l’unica scena comica della lista e c’entra poco con tutte le altre, ma io la trovo semplicemente perfetta ed adorabile. A due monumenti come Bud Spencer e Terence Hill basta poco per far piegare lo spettatore dalla risate: gli sguardi, le smorfie, una melodia divertente, un killer grottesco ed imbranato. Esaltazione pura.

6. John Q – Dialogo padre figlio

E’ il discorso che avei sempre desiderato ascoltare da mio padre, venuto precocemente a mancare. Essere genitori non è il mestiere più difficile del mondo, è qualcosa che va oltre, è qualcosa di quasi divino. E se tutti i genitori fossero come John Q vivremmo in un mondo decisamente migliore.

5. Psycho – La doccia

Hitchcock, la doccia, il coltello, la mano, le urla, la tenda. L’omicidio cinematografico più famoso di sempre senza che si veda una sola ferita. Genio puro. Ed è divertente scoprire la genesi di questa scena nel film “Hitchcock”, con Anthony Hopkins.

4. Heat La sfida – Il dialogo DeNiro AlPacino

Di nuovo Al Pacino, qui in compagnia del suo alter ego De Niro, in una scena forse poco famosa ma memorabile: lo scontro tra il bene il male, il buono ed il cattivo, il giusto e lo sbagliato, senza però riuscire bene a distinguere chi sia l’uno e chi sia l’altro. Poesia pura.

3. L’avvocato del diavolo – Il monologo del “Diavolo”

Ancora Al Pacino, sempre lui, il vero mattatore di questa classifica. Qui in un monologo fantastico. Il diavolo che spiega la sua vittoria. Impresa titanica mettere in scena questo passaggio, non per Al Pacino ovviamente.

2. Il buono, il brutto, il cattivo – Il duello a tre

Il genio di Sergio Leone si nota in tutti i suoi film ma in questa scena si supera. Il duello a tre, la morte del Cattivo, l’impiccagione del Brutto, l’estremo salvataggio ad opera del Buono. Sguardi suoni e musica (di Morricone) che diventano leggenda.

1. 2001: Odissea nello spazio – Il primo pensiero originale

Semplicemente LA SCENA. Rappresentare la storia dell’evoluzione dell’uomo in pochi fotogrammi: solo il genio inarrivabile di Kubrick poteva giocare questa impossibile scommessa. E vincerla.

Annunci

38 pensieri su “Top 20 Scene Film

  1. La mia Top 10 è:

    10) La dolce ala della giovinezza: quando Chance e Heavenly si rincontrano dopo anni di lontananza
    9) Il diavolo in blu: la scena finale
    8) La vita è bella: quando Benigni va incontro alla fucilazione facendo finta di nulla per non allarmare il figlio
    7) Two Lovers: quando il protagonista prima di suicidarsi nota i guanti regalatigli dalla donna che lo ama e capisce che la sua vita ha ancora un senso
    6) Ritorno a Cold Mountain: quando Inman e Ada si rincontrano dopo anni di lontananza
    5) Hotel Ruanda: la scena finale
    4) Il mio piede sinistro: quando il protagonista porge una rosa alla donna che ama
    3) In mezzo scorre il fiume: l’ultima volta che il reverendo MacLean va a pesca con i suoi figli
    2) Stanno tutti bene: quando Frank scopre il quadro che il figlio ha dipinto in suo onore
    1) Scent of a Woman – Profumo di donna: quando il colonnello pronuncia il discorso in favore di Charlie

    1. Caspita wwayne, di queste ne conosco meno della metà:
      8) La vita è bella
      7) Two Lovers
      6) Ritorno a Cold Mountain
      2) Stanno tutti bene

      Sulle altre 6 mi fido di te – di solito abbiamo gusti simili – mentre su queste 4 posso esprimere un giudizio ponderato. Ci stanno tutte bene in una classifica del genere (soprattutto la scena di Two Lovers), tutte bene tranne quella di Ritorno a Cold Mountain che, come sai, un film che io disprezzo massimamente.

      PS: alla fine mi è sfuggito SinCIty2. Avrei voluto vederlo nonostante anche tu mi avessi sconsigliato dal farlo, ma purtroppo non sono riuscito ad accordarmi con gli amici, anche perchè il cinema l’ha tenuto in cartellone solo 2 settimane. Ora il prossimo film in uscita che cercherò assolutamente di vedere è INTERSTELLAR.
      Sarà il film spartiacque di Nolan e dovrà dare una risposta ai dubbi lasciati da Inception: è il nuovo Spielberg oppure no? E’ un genio oppure è buono solo a fare i Batman? Staremo a vedere 🙂

      1. Apprezzo il fatto che per il post – Batman Nolan abbia deciso di cambiare registro. Avrebbe potuto puntare sul sicuro e fare un altro film dark, e invece ha scelto la via più difficile optando per un film cosmico.
        Il guaio è che per me i film cosmici sono noia allo stato puro: di conseguenza, non lo guarderei nemmeno se i 7 euro del biglietto me li pagassero anziché scucirmeli.
        A te è sfuggito Sin City 2, mentre a me è sfuggito The Equalizer: purtroppo adesso la patente assorbe il 90 % del mio tempo, figurati che tra meno di due ore dovrò andare alla mia prima lezione di teoria. Comunque, qua a Firenze lo tengono ancora in ben 4 sale, quindi spero di beccarlo in zona Cesarini. Complimenti per l’ennesima classifica da 10 e lode, sia per l’idea che per le scelte! : )

      2. Nel post Batman va annoverato anche Inception, film difficile e complicato che mi è piaciuto senza però entusiasmarmi come le sue precedenti pellicole pre-batman.
        Questo interstellar sarà la chiave di volta per inquadrare definitivamente Nolan, almeno per me. E mi spiace che tu non lo vedrai: mi sarebbe piaciuto confrontarmi con te :-).

        Per quanto riguarda l’idea della classifica, ti ringrazio per i complimenti :-). Di classifiche bizzarre me ne vengono sempre in mente tante. Il problema è trovare il tempo per organizzarle e scriverle… Fossi nato 20 anni prima probabilmente IMDB l’avrei inventato io e ora starei a fare il nababbo su in isoletta dei caraibi…

        PS: in bocca al lupo per la patente allora!!!!! 😉

  2. io non ho assolutamente la tua memoria, e in più non riesco a guardare film drammatici, per me non hanno alcun effetto catartico, mi aumenta l’angoscia e basta, quindi porterò solo esempi cretini probabilmente.

    1. il monologo finale di Central Do Brasil, la “lettera” mentale che scrive la prof. tornando indietro: Ho nostalgia di mio padre. Ho nostalgia di tutto.
    2. La corsa, incitata caldamente dal “patrigno”, del bambino all’aereoporto in Love Actually. Ci piango sempre tantissimo.
    3. Nikita che monta il fucile in bagno, in Nikita.
    4. “Not my daughter, YOU BITCH!” (l’ultimo harry potter, duello tra mrs weasley e bellatrix, che per altro nel libro è ancora meglio)
    5. https://www.youtube.com/watch?v=IDfl450cffk Questa scena di Closer, in particolare lei che gli dice “As if you had no choice! There’s a moment, there’s always a moment, “I can do this, I can give into this, or I can resist it”, and I don’t know when your moment was, but I bet you there was one.” E’ la più grande verità mai detta sulla dinamica del tradimento, IMHO.
    6. Altrimenti? Vi arrabbiate? NOI SIAMO GIA’ ARRABBIATI!

    1. aaaaaaahhhhhhhhhhh, se ti sentisse il buon Aristotele…. un film senza effetto catartico aaaaaaaahhhhhhhhhhh

      A parte gli scherzi, bella lista la tua. Non ricordavo la scena di Closer: l’ho rivista e devo riconoscere che è davvero geniale. Bello spunto.
      Dei tuoi titoli mi manca Central Do Brasil, mai visto sto film. Dovrò trovare il tempo per recuperarlo 🙂

      PS: Nikita, quanto spaccava Nikita… la miglior intuizione mai avuta da Besson, senza alcun dubbio. Anche perchè ha dato linfa nuova al filone delle eroine, conferendo loro una sfera violenta e fisica che prima non avevano.

  3. Sul momento mi vengono in mente queste:
    – il finale di Toy Story 3
    – la carrellata sul volto di Morgan Freeman mentre legge in Seven
    – la rabbia di Eric Bana in Munich durante un rapporto sessuale con la moglie
    – la parata al termine di Mystic River
    – “ho un amico per cena” (Il silenzio degli innocenti)
    – il discorso del critico culinario in Ratatouille
    – la lettura del Cantico dei Cantici in C’era una volta in America

    E molte altre ovviamente!

    1. Ciao Ivan e, innanzitutto, benvenuto nel blog 🙂

      Bella lista anche la tua. La parata di Mystic River e la scena di Morgan Freeman su Seven sono veramente bellissime. A pensarci bene avrei anche potuto trovargli posto nella mia top20 🙂

      Ti confesso però che mi mancano le due scene dai cartoni che citi tu: purtroppo non mi piacciono, non li tollero e non riesco proprio a guardarli.
      Che poi questa idiosincrasia dovrò pure farmela passare perchè tra un paio d’anni mia figlia avrà l’età giusta per voler vedere sto genere di roba…. povero me 🙂

      Ciao e grazie per il tuo prezioso contributo!!!!!

      1. Pensa che il tuo ultimo cartone è stato il primo film che ho visto al cinema. L’uccisione di Mufasa da parte di Scar mi colpì nel profondo.

      2. Io facevo il liceo, ci andai solo per accompagnare una tipa cui facevo il filo. Ovviamente non bastò a conquistarla. Forse sarà per questo che odio i cartoni ehehehe

  4. Io non mi eserciterò nel cercare la mia lista personale da proporre perchè sono troppo ammirato per il tuo lavoro … davvero Lap!
    Ho guarato tutte le scene raccolte.
    Con la tua idea mi hai fatto commuovere, ridere, piangere, pensare, emozionare, sognare, riflettere, ….. hai evocato la grande ed insuperabile potenza della settima arte!
    Le mie più sincere congratulazioni!
    Se fossi un insegnante proporrei il tuo lavoro ai ragazzi!
    Grazie 🙂
    Alessandro

    1. Grazie Alessandro, al solito sei sempre troppo generoso con me!!!!
      Ti chiedo soltanto se sei d’accordo con l’ordine che gli ho dato, se magari per te è qualcun’altra la scena più bella della storia 🙂

      1. Non è una insulsa lusinga, lo penso davvero!
        L’ordine non è importante, forse avrei posposto qualche scena ad un’altra, ma è il lavoro nel suo complesso che mi è piaciuto!
        Del resto tutte le emozioni sono degne di essere rappresentate perchè sono tutte, nessuna esclusa, contenute in ciascuno di noi e ci rendono umani, nel bene e ne male! 😉

      2. Mi fa piacere che tu abbia colto l’aspetto emotivo del post. Ho cercato di spiegarlo nell’incipit, ma un po’ per limiti miei un po’ perchè l’incipit delle classifiche non li legge mai nessuno, allora pensavo che nessuno notasse questa cosa.
        Il cinema è per me rappresentazione della vita e con questa classifica ho voluto celebrare le emozioni che il cinema sa suscitare, di qui l’inserimento di molte scene toccanti ma anche di altre divertenti (sotto il punto di vista strettamente cinematografico la scena di Altrimenti ci arrabbiamo non ci dovrebbe stare in una classifica del genere, però è la scena più divertente che abbia mai visto, di qui la sua inclusione).
        Grazie quindi, non solo per i complimenti, ma soprattutto per aver colto appieno il senso del del mio post 🙂

      3. MA scherzi? La scena di “Altrimenti ci arrabbiamo” mi ha ridato la vita dopo quella di “Salvate il soldato Ryan”!
        Non toccarmela, ricorda che nella vita (per fortuna) ci sono anche i momenti per ridere!

  5. Questo post è stato portato alla mia attenzione dopo averne scritto uno analogo (questo: https://fangirlsassemble.wordpress.com/2015/07/05/le-10-scene-piu-belle-dei-film-secondo-il-mio-parere/ )
    Bellissimo, davvero! E complimenti per la scelta delle scene, tutte “storiche”, ognuna a suo modo meravigliosa. Il cinema in fondo è tutto, è divertimento e spensieratezza ma anche poesia e dramma. Il cinema è emozione, qualsiasi tipo di emozione 🙂

    1. Grazie per i complimenti, Eli, e benvenuta nel blog!!!
      Ho letto la tua lista e ti confesso che alcuni titoli mi mancano, tipo Breakfast club o Rosencrantz e Guildenstern Sono Morti. Cercherò di rimediare alle lacune e, per intanto, complimenti per le tue scelte: originali e intriganti!

    1. ciao Redsledding!!!
      e benvenuto!!!

      visto che chi è amico del mio amico è a sua volta mio amico e visto che anche tu hai un debole per i mitici Bud Spencer e Terence Hill, corro subito a leggervi!!!! E spero di rivedervi presto qui!!!

  6. Riguardando il tuo lavoro mi sono chiesto: ma com’è che tante volte ci ritroviamo dall’altra parte della barricata rispetto alla recensione di un film se ho adorato tutti i film che hai proposto?
    Forse quando siamo d’accordo è perché ci troviamo di fronte all’eccellenza, ad un capolavoro … la vera bellezza mette sempre tutti d’accordo! 😉
    Un abbraccio Lap

    1. Mi fa arrossire vedere che, a distanza di temo, tu sia tornato a spulciare questo post.
      E soprattutto la tua riflessione – che è tutto fuorchè banale – ha in sè i crismi che fanno del cinema un’espressione artistica così bella e coinvolgente: la singolarità e la soggettività dell’apprezzamento sono elementi così belli che, studiandoli, se ne rimane a volte più affascinati rispetto al film in sè e per sè.
      Ed anche se i nostri gusti collimano di rado, il nostro confronto è sempre bello e costruttivo, oltre che interessante.
      Come mi trovo sempre più spesso a ripetere: se avessi solo amici che la pensano come me, la mia esistenza sarebbe molto povera.
      Un abbraccio anche a te Ale!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...