Diamanti grezzi

L’onda scivola sulla battigia, i sassolini sfrigolano poi l’acqua si ritira. Osservo la spuma bianca svanire come risucchiata dalla brezza che soffia tra i miei capelli mentre l’ombra proiettata dal sole mi precede, sempre un passo avanti. Mi fermo, mi volto e m’accorgo che del mio passaggio già non c’è più traccia, ogni orma è stata risucchiata dalla risacca e la mia esistenza è come … Continua a leggere Diamanti grezzi

I film più belli del decennio

La fila è sterminata. Ci vorranno ore, forse giorni, perchè sia il mio turno. Ma chi se ne importa? Ormai il tempo non è più un mio problema. Siamo tanti, forse troppi, al punto che l’enorme spazio sembra traboccare persone da ogni angolo. Tutti vestiti di bianco, tutti in fila indiana, tutti con l’espressione di chi vorrebbe essere da un’altra parte. I più stanno a … Continua a leggere I film più belli del decennio

I film più brutti del 2019

Che palle! Non li sopporto più! L’ultima fetta è la mia! No, stavolta è il mio turno! Non ti azzardare a toccarla. Modalità asilo nido proprio. Già che la mia è un’esistenza piena di problemi, se ci si mettono pure questi due ragazzini travestiti da adulti, non ne esco fuori più… Cioè, prima mi impastano e mi sballottolano, poi mi spianano e alla fine mi … Continua a leggere I film più brutti del 2019

I film più belli del 2019

TERAPISTA: Buongiorno Romina. Buongiorno Gianni. Mi fa piacere vedervi entrambi: come mai siete venuti insieme? ROMINA: Perchè lui è uno stronzo! GIANNI: Perchè lei è una strega! ROMINA: Io una strega? Come ti permetti? Appena esco di qui vado subito dall’avvocato! TERAPISTA: Oooookeeeeei. State calmi ragazzi! Mi sa che qua c’è un bel po’ da lavorare… Dai miei appunti dell’ultima seduta vedo che durante le … Continua a leggere I film più belli del 2019

The Irishman

Ah, stai già andando via. No, no, va bene… lo capisco. Avrai senz’altro di meglio da fare che stare ad ascoltare un vecchio rompipalle. Ti chiedo solo un piccolo favore: quando esci non chiudere la porta, lasciala aperta. Sai, mi piace ascoltare i rumori che provengono dal corridoio: le voci che si rincorrono, i campanelli che suonano, il tonfo dei passi. Quand’ero ragazzo avevo un … Continua a leggere The Irishman

Joker

-Maschio. Bianco. Quarant’anni. Bradicardico. Pressione 80 su 50. Scala di Glasgow 5. Lo abbiamo trovato privo di sensi sul ciglio della strada. -Grazie infermiera. Ora portiamolo in sala 4. Al mio tre lo trasferiamo sul lettino. Uno. Due. Tre. Bene. Ora prendete un accesso venoso e somministrategli una flebo di soluzione fisiologica. Che cos’hai ragazzo? Perchè sei svenuto? Il dottore apre le palpebre con due … Continua a leggere Joker

Once Upon A Time In Hollywood #3

Uccidete me. Vi prego, uccidete me. Ma non toccate il mio bambino. Uccidete solo me, non lui. Non ha fatto niente di male. Vi prego! Perchè non mi rispondete? Perchè mi guardate così? Perchè? Perchè? Perchè? [piange] Vi posso pagare, ok? Vi posso pagare. Vi do tutti i soldi che volete, tutti i soldi che ho. Verrò con voi, vi seguirò senza protestare, starò zitta, … Continua a leggere Once Upon A Time In Hollywood #3

Once Upon A Time In Hollywood #2

Vedo il suo volto ovunque. Mi perseguita. Eppure l’ho scorto solo per pochi secondi quando si è affacciata dal portone di casa. Dio se è bella! Sto qui immobile davanti allo specchio da dieci minuti ma invece di guardare la mia faccia non faccio altro che pensare a lei, ai suoi occhi chiari, ai suoi capelli biondi che le accarezzano la schiena quando cammina e … Continua a leggere Once Upon A Time In Hollywood #2

Once Upon A Time In Hollywood #1

C’era una volta Sharon. E’ bella e ha le gambe così lunghe che potresti correrci sopra un gran premio di formula uno. Guida una Porsche fiammante, vive nel quartiere bene della città e illumina tutta la valle col suo sorriso, una luce calda ma rinfrescante, capace di cancellare tutte le ombre e donare alle forme i tratti più aggraziati, come se la realtà fosse una … Continua a leggere Once Upon A Time In Hollywood #1