10 domande ad Adriano Galliani

Da quando è amministratore delegato del Milan, mai Adriano Galliani è stato nel centro del mirino come in questi giorni: insultato dalla curva, liquidato da Berlusconi, sbeffeggiato da Maldini. Addirittura sfanculato dai lacchè travestiti da giornalisti che fino a una settimana fa ne tessevano le lodi pure quando andava al cesso (sia chiaro: l’associazione di idee con MilanNews la state facendo voi, non io…). Ma … Continua a leggere 10 domande ad Adriano Galliani

Atletico Madrid – Milan: 4 – 1

Figura di merda.  Non ci sono altre parole. Punto. Figura di merda.  Mi ripeto, perchè il concetto deve essere chiaro. A tutti. Figura di merda.  L’eliminazione ci sta: l’Atletico è più forte e si sapeva. Ci possono anche stare le 4 pappine, in fondo: con la nostra difesa non c’è limite al peggio. Quello che invece non può avere diritto di esistenza è la prestazione offerta … Continua a leggere Atletico Madrid – Milan: 4 – 1

Ambizione o presunzione

La nota diffusa domenica sera dall’ANSA con la quale, di fatto, Barbara Berlusconi ha sconfessato l’operato di Galliani invitando la proprietà (ovvero suo padre) a cambiare la filosofia aziendale, apre di fatto una frattura insanabile tra l’attuale plenipotenziario-redelmercato-amministratoredelegato Adriano Galliani e Barbarella. La guerra che si profila all’orizzonte sarà lunga e sanguinosa: finchè Galliani non sarà sicuro di poter posare il suo flaccido deretano sopra … Continua a leggere Ambizione o presunzione

Milan Fiorentina

Milan – Fiorentina: la merda!

Un bello stronzo fumante, lungo e puzzolente. Ecco l’unica immagine che evoca in me MIlan – Fiorentina di questa sera. Vedo una verticalizzazione di Muntari, e immagino la merda. Vedo una chiusura di Zapata, e immagino la merda. Vedo un tiro di Robinho e immagino la merda. Vedo uno stop di Matri e immagino la merda. Vedo la cravatta gialla di Galliani e immagino  la … Continua a leggere Milan – Fiorentina: la merda!

Io e Bruce #5: devils and dust

La sbornia del concerto di San Siro durò a lungo. La fiamma accesa nel mio spirito il 28 giugno del 2003 continuò ad ardere per tanto tempo lasciandomi estasiato da quell’ebbrezza che solo gli eventi meravigliosi sanno donare. Ma poi, inevitabilmente, finì. Ed il seguente periodo della mia vita non fu particolarmente memorabile… anzi. Nel luglio del 2004 mi laureai ed iniziò l’affannosa ricerca del mio primo … Continua a leggere Io e Bruce #5: devils and dust

SattaBoateng

Allegri perde il pelo, ma non il vizio

Caro Max, ti scrivo questa lettera perchè sono preoccupato per te. Dico sul serio: sono MOLTO preoccupato per te. Ieri pomeriggio ero dal medico e in sala d’attesa c’erano decine di riviste gossippare: novelladuemilachigentedipiùtivvu etc. Le ho sfogliate distrattamente, all’inizio; poi il volume della mia attenzione è andato in crescendo. Ti confesso che ogni tanto tornavo alla copertina per assicurarmi che la rivista nelle mie … Continua a leggere Allegri perde il pelo, ma non il vizio

Oronzo Canà

Dalla I° lettera di San Siro ai Milanisti

Cari Fratelli Rossoneri, Da ogni dove, leggo e sento filippiche contro Allegri: capra asino pagliaccio incapace fedifrago pallemosce cretino perdente mediocre sono gli epiteti più gentili che molti tifosi gli rivolgono. Per non parlare poi delle violentissime contumelie contro Boateng, che schizzano da ogni angolo come granelli in una tempesta di sabbia. Non possono ovviamente mancare i lamenti di prefiche travestite da tifosi che rimpiangono Ibra … Continua a leggere Dalla I° lettera di San Siro ai Milanisti