Mississippi Burning – Le radici dell’odio

Ti prego, o Signore, con queste mani sporche e stanche. Le giungo e ti supplico perchè ho bisogno di Te, che Tu mi dia la forza per soffrire ancora, per patire ancora e per sopportare. Ancora. Ti imploro, o Signore, aiutami e sostienimi finchè non sarò di nuovo polvere e a Te ritornerò, finalmente invisibile e dunque al sicuro, protetto dalla Tua misericordia. Le mie … Continua a leggere Mississippi Burning – Le radici dell’odio

Io non posso respirare

Da ragazzino ero uno sfigato: ciccione, secchione e con gli occhiali. Facevo schifo a tutti, perfino a me stesso. In pochi mi cercavavano (e solo per copiare i compiti di latino), nessuno mi voleva come amico e per le ragazze ero repellente. Brutto, goffo, timido, impacciato, taciturno: ero certo che gli altri mi considerassero un mostro. Ma a 15 anni l’accettazione sociale è tutto e … Continua a leggere Io non posso respirare

La paura

La paura è uscire il sabato mattina per fare una passeggiata con la propria famiglia, sorseggiare un caffè, ridere sommessamente per qualche sciocchezza, fantasticare su come allietare la già piacevole giornata con gli affetti familiari e poi trovarsi in mezzo a una sparatoria con pallottole che volano e sirene che squarciano il silenzio viscoso di cui si nutre il terrore. Sono incastrato nel traffico maledicendo … Continua a leggere La paura

Monster’s Ball – L’ombra della vita

I film con Billy Bob Thornton di solito sono tristi o noiosi, talvolta entrambe le cose insieme. D’altronde con quella faccia da cassamortaro cosa mai puoi aspettarti: nelle rare occasioni in cui è felice, il buon Billy ha l’espressione vivace di un condannato a morte; mentre per il resto del tempo la sua faccia declina tutte le possibili sfumature della sfiga applicata alla fisiognomica. E’ … Continua a leggere Monster’s Ball – L’ombra della vita