Ufficiale: Balotelli al Milan

BalotelliGiunge in questi minuti l’ufficialità del trasferimento di Mario Balotelli dal Manchester City al Milan. Il giocatore sarà domani a Milano per effettuare le visite mediche di rito e firmare il contratto che lo legherà ai rossoneri fino al 2017.

Circolano già le prime indiscrezioni sulle cifre del trasferimento:
– il giocatore percepirà  4 milioni l’anno
– il City riceverà 20 milioni (+ 3 di bonus)

 

RETROSCENA:
La trattativa serrata condotta da Raiola e Galliani in queste ore sembrava sul punto di arenarsi perchè il Manchester City voleva garanzie sulla rateizzazione proposta dal Milan. Gli inglesi chiedevano che i 20 mln fossero pagati in 4 rate da 5 mln ciascuna, con decorrenza semestrale a partire da subito. Il Milan, di contro, proponeva che il pagamento fosse dilazionato in rate mensili di 166.000 € per 10 anni. Ma gli sceicchi del City proprio non ci sentivano da questo orecchio: volevano tutto e subito, oppure il giocatore sarebbe restato in Inghilterra.

Findomestic
Grazie Findomestic!

Solo l’intervento di Banca Findomestic ha potuto sbloccare la situazione: l’istituto di credito ha infatti acconsentito a versare direttamente i 20 milioni ai Citizens e a rateizzare il totale dell’importo al Milan in 120 comodissime rate, che potranno essere pagate entro il 29 di ogni mese in qualunque ufficio postale o tramite carta di credito sul sito Findomestic.it

Ora possiamo dirlo: grazie a Findomestic Balotelli è un giocatore del Milan!!!

Annunci

3 pensieri su “Ufficiale: Balotelli al Milan

  1. Il mercato invernale del Milan ha dei lati sia positivi che negativi.
    Il lato positivo é che sono stati tagliati un bel po’ di “rami secchi” (Pato su tutti, ma anche Acerbi, Mesbah, eccetera), e inoltre si é potenziato l’ attacco con Balotelli. Ritengo che Super Mario abbia vinto il ballottaggio con Kakà per un motivo molto semplice: il Milan si é reso conto che entrambe le operazioni sarebbero state onerosissime, e allora tra i 2 la società ha preferito investire su quello più giovane, più in forma e con l’ ingaggio più sostenibile.
    Un’ altra mossa apprezzabile é stata quella di rimpolpare la difesa, che numericamente era già a posto, ma sotto il profilo della qualità lasciava molto a desiderare: lo prova non soltanto il dato banale delle reti subite, ma anche il fatto che per l’ intero girone d’ andata Allegri abbia ruotato i difensori ad ogni partita, alla disperata ricerca di un quartetto che gli desse delle certezze.
    Il lato negativo é che si é lasciato così com’era proprio il reparto che più di tutti aveva bisogno di essere infoltito, il centrocampo. Lì avete un giocatore fuori causa (De Jong), un convalescente (Muntari), due ex campioni in crisi d’ identità (Nocerino e Boateng)… senza contare che Montolivo é l’ unico costruttore di gioco: persino noi ne abbiamo 3 (Aquilani, Pizarro e Borja Valero), possibile che il Milan non riesca a racimolarne almeno 2? Tra l’ altro questo é un problema storico del Milan: anche ai tempi di Pirlo si cercava ogni anno il vice – Pirlo, e puntualmente venivano ingaggiati dei bidoni colossali come Vogel, Dhorasoo eccetera. Riscattare Aquilani pareva brutto?
    Tornando a Balotelli, io ho seguito ogni fase della sua parabola calcistica, fin da quando vinse il primo scudetto con l’ Inter, e l’ ho sempre trovato un giocatore straordinario. Le sue spacconate fuori dal campo non hanno mai scalfito il mio amore calcistico per lui, perché erano sempre meno gravi di come i media le facevano apparire, e poi perché ritengo che al tifoso la vita privata di un calciatore debba interessare il giusto. Se nel calcio contasse essere una brava persona e avere la faccia pulita, Gilardino giocherebbe nel Barcellona, e Mourinho allenerebbe in Lega Pro.
    Poi Super Mario é passato dalle spacconate agli atti gravi, anche sul campo ha smesso di incantare, e a quel punto conservare il mio apprezzamento per lui é diventato davvero difficile. Nonostante tutto, spero che torni ad essere quello di sempre, perché sarebbe un vero peccato vedere tutto quel talento gettato via. Ma sono convinto che questo non accadrà, perché lui é troppo innamorato del calcio per compromettere la sua carriera. Sì, può avere dei momenti bui, ma alla lunga la sua passione lo salva sempre.
    Non illudetevi che la disciplina dello spogliatoio milanista possa cambiarlo: il frustino fa ammansire un cavallo normale, ma per i cavalli pazzi non c’é niente da fare. Ad ogni modo, ripeto che a voi deve interessare solo il rendimento sul campo, e lì Super Mario non ha mai tradito. Certo, si sarà fatto espellere 2 o 3 volte l’ anno, ma nell’ arco della stagione il suo bottino di reti e assist l’ ha sempre portato a casa. Sono certo che anche al Milan sarà così.

  2. Ciao wwayne, grazie per il tuo commento sempre puntuale e interessante e scusami se non ti ho risposto subito, ma sono stato fuori per lavoro e non ho avuto tempo di seguire\aggiornare il blog :-).
    Per quanto riguarda Balotelli, io sono stato sempre contrario al suo acquisto, perchè ero e resto del parere che le necessità del Milan fossero altrove: difesa e mediana, dove siamo numericamente e qualitativamente scarsi. E la partita di domenica sera ne è stata la riprova: dobbiamo sempre fare 2-3 gol perchè tanto una cazzata con relativo gol subito la facciamo sempre.
    Al di là di tutto questo, il mio giudizio sul giocatore è abbastanza in bilico. Tecnicamente non si discute ed il fatto che sia un bad-boy non mi interessa più di tanto e sono d’accordissimo con te che tanti antipatici del calcio (come Mou o Ibra o CR7) sono comunque vincenti. Il suo problema secondo me è la mancanza di professionalità: troppe serate brave, troppa superficialità nell’allenamento, probabilmente una passione non maniacale per il suo lavoro. Questo alla lunga potrebbe essere un problema.
    Sulla rincorsa al 3° posto sono ancora del parere che ci sfuggirà. Ora il Milan è in buona forma e sta ottenendo buoni risultati colmando il gap accumulato a inizio stagione, ma ho il timore che in primavera pagheremo il dazio di questo sforzo e squadre come la tua Fiore, l’Inter e la Lazio ci metteranno sotto.
    Staremo a vedere.

    1. Nessun problema per il ritardo nella risposta: tanti blogger non mi rispondono proprio, e poi capisco benissimo che prima del mio commento vengano degli impegni molto più importanti.
      Per quanto riguarda Balotelli, la scarsa professionalità é uno dei tanti lati negativi del suo personaggio: non puoi chiedergli di sostituire la discoteca con una serata a guardare la tv sul divano, oppure di fare con impegno gli esercizi senza palla. Anche se lui si imponesse di rigare dritto, la sua natura ribelle prenderebbe di nuovo il sopravvento nel giro di pochissimo. Mario é così, prendere o lasciare. Io, finché sforna prestazioni come quella di Domenica, prendo.
      Riguardo al terzo posto, la situazione é simile a quella dell’ anno scorso: tutte le pretendenti hanno dei passaggi a vuoto clamorosi, e quindi la sensazione é che lo agguanterà non la squadra che vince di più, ma quella che sbaglia di meno. Come hai detto tu, staremo a vedere. A presto! : )

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...