The Whistleblower

Ho sempre evitato i film che parlano di violenza sulle donne: mi avviliscono. La femmina è il motivo per cui esiste la poesia, altrimenti che senso avrebbe cantare la bellezza, la grazia, la gioia e la perfezione? E vedere qualcuno esercitare violenza sulle donne è il parossismo del nichilismo, della depravazione, della crudeltà: violentare una donna è l’equivalente cosmico della deflagrazione di una galassia perchè con … Continua a leggere The Whistleblower

The Lobster

Amore mio, perchè non mi rispondi? Ti ho telefonato, ho riempito la tua segreteria e ti ho scritto decine di messaggini. Addirittura l’altra sera sono venuta a casa tua, ho citofonato e sono rimasta sotto la pioggia ore intere aspettando che aprissi ma tu nemmeno ti sei degnato di scostare la tenda per guardarmi, fradicia, implorare un tuo sorriso e sperare in un tuo bacio. Perchè? Perchè … Continua a leggere The Lobster

Il profondo mare azzurro

L’amore fa compiere follie. Ogni innamorato lo sa ma se ne infischia, consapevole di non poter opporre alcuna resistenza. D’altronde una candela quando brucia non può mica spegnersi da sola: aspetta impotente che la fiamma la consumi del tutto. E tutti, prima o poi, siamo stati colti da un raptus di follia amorosa. Anche io nel mio piccolo ne ho combinate: ricordo che una volta mi feci … Continua a leggere Il profondo mare azzurro

Passioni e Desideri (360)

Se sei sposato con questa donna per quale mai motivo dovresti pagare per andare a letto con quest’altra? Percaritàdiddio, i gusti son gusti ma tra Rachel Weisz e Lucia Siposova c’è la stessa differenza che passa tra una Maserati ed una Panda. E se è vero che ognuno ha diritto di preferire quel che gli pare, è altrettanto vero che se vedo qualcuno preferire una Panda alla … Continua a leggere Passioni e Desideri (360)

Tira più un pelo nel film che un carro di buoi

Dicono che il primo passo per guarire da una dipendenza sia riconoscere a se stessi e agli altri la propria patologia. Quindi eccomi qua: mi chiamo Gianni e sono un cinefilo perverso. Perverso e pervertito. Maniache pulsioni condizionano i miei gusti e corrompono i miei sensi mentre grazie finalmente svelate concupiscono il mio intelletto scaricandolo infine, come un sacco vuoto inerte ed inutile. Ho provato in tutti i … Continua a leggere Tira più un pelo nel film che un carro di buoi

Sulla Fortuna Sfacciata (ovvero The shape of things)

Provate a dare una definizione di “Fortuna Sfacciata”. Beccare il semaforo verde quando si va di fretta! mmmmmhhhhhh troppo poco Vincere la lotteria di Pasqua al supermercato del quartiere! non è abbastanza Non trovare fila alle Poste i primi del mese! cominciamo a ragionare Fare 6 al Superenalotto! questa si che è Fortuna! Peccato però che non sia abbastanza sfacciata Ok, provo a darvi una mano io: … Continua a leggere Sulla Fortuna Sfacciata (ovvero The shape of things)

Agorà

Può essere brutto un film storico, ambientato nell’Antichità, che parla di filosofia e scienza e con protagonista Rachel Weisz? No, non può esserlo. Al contrario: le probabilità che sia ben fatto sono altissime. E se poi il regista è quell’Alejandro Amenábar già salito alla ribalta per “The Others” e “Mare dentro”, allora è quasi inevitabile trovarsi innanzi ad un autentico fimone. E’ questo il caso … Continua a leggere Agorà

L’albero della vita – The Fountain

Rachel Weisz è sempre una presenza sufficiente per spingermi alla visione di un film. Di più: i suoi occhioni da cerbiatta mi hanno indotto ad apprezzare riprovevoli paccottiglie romantiche come Il profondo mare azzurro, o imbarazzanti esperimenti di cinematografia metafisica come Constantine, o ancora polpettoni spionistici che uccidono lo spirito come The Constant Gardener. Poi ho visto  L’albero della vita – The Fountain e ho scoperto che in … Continua a leggere L’albero della vita – The Fountain

Top 20 Attrici

La nuova classifica riguarda le mie 20 attrici preferite. E’ stato più facile comporre questa che non l’omologa lista per i maschietti (Top 20 Attori) anche perchè questa classifica non ha alcuna velleità artistica: la bellezza è l’unico criterio con cui ho inserito ed ordinato le attrici. Il solo requisto richiesto era “essere attrici“, ed è per questo che sono state escluse le pseudo attrici … Continua a leggere Top 20 Attrici

La Giuria

Ho sempre disprezzato il genere “legal thriller“, sia al cinema che in biblioteca, tranne una breve parentesi avvenuta circa 10 anni fa. A quei tempi conobbi John Grisham e i suoi romanzi e ne divenni un avido lettore, così fui molto incuriosito dal film “La giuria” perchè casualmente usci al cinema pochi mesi dopo che avevo letto l’omonimo romanzo. A solleticare il mio interesse c’era … Continua a leggere La Giuria